Vitamina C: perché è indispensabile in estate

45

La vitamina C è una delle più importanti per il nostro organismo. Fa parte di quelle idrosolubili, che il nostro organismo non riesce a immagazzinare nè a produrre: ciò significa che deve essere fornita attraverso l’alimentazione e in maniera continuativa per non andare incontro a carenza. Per andare in carenza basta che non venga assunta per un giorno: non potendola immagazzinare, l’organismo ne rimane infatti sprovvisto, se non gliela forniamo.

Sebbene sia una di quelle che viene più assunta durante l’autunno o l’inverno, per rinforzare le difese dell’organismo, grazie al suo forte potere antiossidante, le ricerche dimostrano che anche in estate questa vitamina è indispensabile per diversi motivi. Siete pronti a scoprirli?

Previene scottature ed eritemi

La vitamina C è fra i fattori naturali che aiutano a proteggere la pelle dai danni del sole e a prevenire eritemi e scottature. Secondo gli studi pubblicati sul “Journal of the American Academy of Dermatology”, la combinazione fra vitamina C ed E, assunta quotidianamente, è utile proprio per proteggere la pelle. Quando ti esponi al sole, infatti, l’organismo aumenta la produzione dei ROS, che conosciamo meglio come radicali liberi, che creano ossidazione e contribuiscono a danneggiare le cellule ma anche le sostanze di cui la pelle è composta, come collagene ed elastina: la pelle, di conseguenza, appare invecchiata ed  è più sensibile ai segni del tempo.

La vitamina C, insieme alla E, è  fra le più potenti ad azione antiossidante, in grado quindi di contrastare gli effetti dei radicali liberi. Favorisce anche la produzione di collagene, indispensabile per mantenere la pelle in salute e proteggerla sia dai raggi UVB che da quelli UVA. Le ricerche in vitro hanno dimostrato che la vitamina C è fotoprotettiva: questa capacità è stata successivamente confermata da uno studio condotto su alcuni volontari che, avendo assunto entrambe le vitamine, hanno notato meno problemi alla pelle durante l’esposizione al sole, potendo riscontrare anche meno danni nei mesi successivi causati dall’esposizione ai raggi UV.

Aiuta a contrastare la sensazione di caldo

Uno studio dell’Università dell’Alabama ha dimostrato che la vitamina C dona una maggiore capacità di sopportare le alte temperature anche nei giorni più caldi. L’acido ascorbico sarebbe infatti in grado di agire sulle ghiandole sudoripare, sostenendole in modo che non si affatichino. Questo permette di aumentare la tolleranza al calore e alle alte temperature.

Questa capacità è stata confermata da un altro studio: quando si assume vitamina C, almeno 250 mg al giorno, la temperatura corporea rimane più costante e bassa, anche se all’esterno il caldo è intenso; normalmente infatti, con il caldo, anche la temperatura del nostro corpo aumenta.

Sostiene le difese dell’organismo

È opinione comune che le difese immunitarie subiscano un indebolimento nei mesi freddi: in realtà anche l’estate può contribuire a indebolirle, perché tende a mettere l’organismo sotto stress. Le alte temperature, inoltre, possono favorire i sintomi influenzali, soprattutto se ci sottoponiamo a sbalzi fra ambienti freschi, con aria condizionata, e l’esterno con temperature roventi. Rinforzando le difese, la vitamina C è d’aiuto anche se soffri di allergie stagionali, poiché ne allevia i sintomi, dato che agisce come un antistaminico naturale.

Ti Potrebbero interessare anche: