Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi 22 agosto: 1071 nuovi casi e 3 morti

138

In Italia le persone complessivamente risultate positive al coronavirus, compresi guariti e deceduti, sono 258.136. Le vittime, in totale, sono 35.430, con 3 decessi nelle ultime 24 ore (ieri 9). Il totale dei positivi, compresi morti e guariti, registra un incremento di 1.071 casi. Lo riportano i dati del bollettino quotidiano del ministero della Salute (. La regione Sicilia segnala che di 48 soggetti positivi al tampone, 16 sono extracomunitari sbarcati a Pozzallo il 19-20 agosto.

I guariti nelle ultime 24 ore sono 243, per un totale di 205.203. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 64, cinque in meno di ieri. I ricoverati con sintomi sono 924 (+5 rispetto al giorno precedente). Sono invece 16.515 le persone in isolamento domiciliare. I tamponi sono al momento 7.940.266, in aumento di 77.674 rispetto a ieri. I casi testati sono finora 4.692.505, al netto di quanti tamponi abbiano fatto.

Impennata nel Lazio – Una festa affollata e senza mascherine nel giorno di Ferragosto è costata la chiusura allo stabilimento ‘La Spiaggia’ di Ostia. Alcuni ragazzi presenti all’evento sarebbero risultati positivi al coronavirus. Gli stessi che nei giorni successivi sarebbero entrati anche nel noto stabilimento Kursaal, chiuso dopo un blitz della Asl.”Oggi nel Lazio si registrano 215 casi e zero decessi, di questi il 61% sono link di rientro. Oggi è record di positivi, mai così tanti, legati prevalentemente ai casi con link dalla Sardegna 45% (97 casi)”. Così l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato. “Sono in prevalenza giovani e asintomatici – aggiunge – In questa fase il tema non sono né le ospedalizzazioni, né le terapie intensive che sono assolutamente sotto controllo e non danno alcuna preoccupazione, ma bloccare tempestivamente le catene di trasmissione rintracciando gli asintomatici ed evitare che venga diffuso il virus in ambito familiare”. “Rivolgo un appello ai giovani: fate attenzione soprattutto ai vostri familiari e alle persone più care e se siete in attesa dell’esito del referto è opportuno rimanere isolati e non avere frequentazioni”