Dieta dell’uva, ecco come ottenere i migliori risultati

122

Tornare in forma con la dieta dell’uva. L’uva, infatti, è una vera alleata della salute, perché è ricca di vitamina A, E e flavonoidi, sostanze che permettono un’azione più prolungata degli antiossidanti.

La dieta dell’uva dovrebbe durare da due a tre settimane e andrebbe ripetuta ogni anno, nella stagione della vendemmia. In particolare è consigliata quella bianca, il cui consumo giova sia alla linea che all’organismo. Grazie infatti alle sue proprietà, riduce il colesterolo cattivo e aumenta quello buono, aiuta ad abbassare il livello di acido urico e, con il suo contenuto di potassio, esercita un effetto diuretico che pulisce i filtri renali.

Si può dimagrire mangiando soltanto uva, perché innanzitutto inizierà a sgonfiare la pancia: è formata principalmente da acqua, diciamo tra il 72 e l’ 84% e questo già contrasta la ritenzione idrica. Inoltre risulta poi la dieta dell’uva depurativa perché, a parte l’acqua, i restanti zuccheri, fibre, vitamine complesso e sali minerali (potassio, magnesio, ferro e iodio), vanno a liberare l’organismo dalle tossine idratando in profondità i tessuti. L’apporto calorico di contro è minimo: 60 calorie per 100 grammi.

La cura dell’uva, detta ampeloterapia (dal greco ámpelos, vite), consiste nel consumare uva delle varietà da vino e ben matura, come unico alimento giornaliero. Per ottenere i migliori risultati, bisognerebbe recarsi nei luoghi di raccolta dell’uva e utilizzarla senza le manipolazioni a cui viene sottoposta prima di essere posta in commercio. Si inizia con un consumo giornaliero di 0,5 kg e si arriva fino a 2-2,5 kg al giorno, secondo il grado di tolleranza. Se la quantità di uva ingerita è eccessiva, si possono avere perdita di appetito e acidità di stomaco. Durante la cura dell’uva, si consiglia di bere una tisana calda ogni sera, rilassante o depurativa. Nel corso della giornata bere acqua minerale naturale in quantità moderata.

La cura può essere protratta per alcuni giorni; con il controllo di un medico o di un terapeuta di fiducia può durare fino a tre settimane. È indicata per disintossicare e ringiovanirel’organismo ed è utile in caso di artrite, ritenzione dei liquidi, gotta, stitichezza e disturbi digestivi.