Dieta metabolica, tutto quello che vuoi sapere

203

La dieta metabolica è un regime alimentare ideato dal dottor Mauro di Pasquale, medico canadese dalle chiare origini italiane. Come molte altre diete nate in questi ultimi anni, la dieta metabolica promette di ottenere risultati eccezionali in brevissimo tempo e, come spesso accade, è sostenuta da numerosi studi scientifici che ne testimonierebbero l’efficacia. Non solo, per attirare il consumatore sono stai inventati slogan del tipo: “il santo gral di tutte le diete”, “una dieta innovativa che si adatta ai tuoi bisogni”, “sarai tu stesso l’artefice delle tua dieta e la adatterai alle tue esigenze”.

Il filo conduttore della dieta metabolica si può spiegare con un semplice paragone. Il nostro corpo è una macchina che può funzionare sia a benzina (carboidrati) che a metano (grassi). Tuttavia lo stile di vita attuale porta il nostro organismo ad utilizzare prevalentemente benzina (carboidrati), accumulando metano nel serbatoio (grassi). Se quando facciamo rifornimento (mangiamo) introduciamo poca benzina e molto metano, ci abitueremo ad utilizzare in prevalenza metano (i grassi) svuotando progressivamente il serbatoio (dimagrimento).

Tuttavia per funzionare al meglio la nostra macchina necessità anche di un minimo di benzina (carboidrati) e tale quota, variabile da individuo ad individuo, dev’essere scoperta ascoltando il motore e valutandone le prestazioni (importanza della fase di valutazione iniziale).

Il Dott. Di Pasquale suggerisce di non utilizzare il conteggio calorico per stabilire le porzioni alimentari MA di affidarsi al senso di appetito; d’altro canto, per facilitare l’esposizione di un caso specifico, mi trovo in condizione di utilizzare una stima energetica tradizionale. In tal modo posso evitare di “snaturare” la Dieta Metabolica e sarà dunque mia premura NON fornire un conteggio IPOcalorico, bensì un semplice NORMOcalorico! (poiché a facilitare il dimagrimento “dovrebbe essere” la conversione metabolica e non la decurtazione energetica complessiva). Inoltre, vista la grande soggettività di tolleranza al regime ipoglucidico sono obbligato a fingere di aver già individuato una grammatura di carboidrati ben precisa nella fase di valutazione; pertanto, nel seguente esempio verrà riportato un caso di Dieta Metabolica per un soggetto che vanta piena tolleranza al regime MINIMO di carboidrati nella dieta suggerito da di Pasquale (anche se, nella pratica, risulta piuttosto raro!).

Dieta metabolica schema completo

Lunedì – Circa 30 grammi di carboidrati

  • Prima colazione: the verde o caffè e 2 o 3 fette biscottate integrali o pane integrale
  • Spuntino: una porzione di frutta
  • Pranzo: insalata o porzione di verdura cotta e una piccola porzione di pesce con olio extravergine d oliva.
  • Merenda: spremuta di arance fresche
  • Cena: una porzione di verdura cruda o cotta e una porzione di pesce

Martedì

  • Prima colazione: the verde o caffè e una manciata di cereali integrali
  • Spuntino: spremuta di limone fresco
  • Pranzo: A pranzo mangiare 65g circa di pasta con del pomodoro fresco e del parmigiano. Oppure un’insalata con uova sode e tonno.
  • Merenda: una porzione di frutta fresca
  • Cena: Porzione di verdure cotte e una porzione di pesce (anche in scatola)

Mercoledì

  • Prima colazione: the verde o caffè e biscotti magri (o fette biscottate con un velo di marmellata)
  • Spuntino: frutta di stagione
  • Pranzo: verdura cruda o cotta accompagnata da uova (frittata, sode o in camicia) o Petto di pollo
  • Merenda: spremuta di arance fresche
  • Cena: Porzione di formaggio fresco (ricotta o spalmabile).

Giovedì

  • Prima colazione: the o caffè con muesli e frutta
  • Spuntino: porzione di frutta
  • Pranzo: insalata o porzione di verdura cotta e una piccola porzione di pesce con olio extravergine d oliva.
  • Merenda: spremuta di agrumi freschi
  • Cena: una porzione di verdura cotta e piatto di salumi crudi senza condimento (bresaola, prosciutto crudo, speck).

Venerdì

  • Prima colazione: the o caffè e biscotti integrali
  • Spuntino: spremuta di frutta
  • Pranzo: verdura cruda o cotta e porzione di pesce
  • Merenda: frutta di stagione
  • Cena: una porzione di carne di vitello

Sabato

  • The o caffè e cereali
  • Spuntino: frutta
  • Pranzo: 65 g di pasta al ragù, insalata e pane

Merenda: spremuta

  • Cena: verdura cruda o cotta, carne bianca ai ferri e un panino integrale
  • Domenica analoga a sabato