Metti i cetrioli in frigo vicino ai pomodori? Non lo fare!

3149

Il frigorifero è un alleato preziosissimo per conservare cibi e bevande, soprattutto d’estate quando gli alimenti tendono ad andare a male più facilmente a causa delle alte temperature. Bisogna però sapere come riporvici dentro i nostri prodotti per evitare di ottenere l’effetto contrario. Questo vale per l’anguria, per i pomodori, per i formaggi e anche per il cetriolo.

Intanto, non tutti sanno che il realtà il cetriolo non è propriamente un ortaggio ma un frutto. E può sorprendere anche che per preservarne qualità, consistenza e sapore andrebbe tenuto fuori dal frigorifero.  L’ideale sarebbe riporre i cetrioli in una ciotola in un luogo fresco e asciutto.

I cetrioli possono comunque andare in frigo, ma si conservano per due o tre giorni al massimo. Le basse temperature, infatti, tendono a deteriorare questo alimento ricco di acqua e fibre. Secondo il College of Agricultural and Environmental Sciences della UC Davis, i cetrioli – riporta un articolo di “Metro” – possono soffrire di “ferite da freddo” se conservati al di sotto dei 10 gradi.

Non solo: se conservati nel cassetto dell’insalata, rischiano di deteriorarsi ancor prima a causa dell’umidità. Il risultato? Un prodotto non più croccante, ma morbido e quasi spugnoso. Ma c’è di più, perché i cetrioli temono anche la vicinanza ad altri tipi di frutta e verdura. Tenerli accanto a banane, pomodori o meloni, ad esempio, è deleterio: questi, infatti, producono etilene che può trasferirsi sul cetriolo, rovinandolo più velocemente.

Se avete invece tagliato il cetriolo a fette e volete tenerlo in frigo per gustarvi il prodotto ben freddo, allora abbiate cura di riporre il tutto in un contenitore con chiusura ermetica.