Non riesci a dormire per il caldo? ecco alcuni trucchi per rinfrescarti

101

Le lunghe nottate calde sono l’incubo di molte persone: il caldo non concilia il sonno e quando ci si sveglia in un bagno di sudore è molto difficile riprendere sonno.

Non tutti hanno il condizionatore in camera da letto e c’è chi non può utilizzare nemmeno il ventilatore, per motivi di salute: in agosto, quando di notte i muri della nostra casa risputano fuori tutto il caldo accumulato durante il giorno, questo può essere un grande problema per la qualità del sonno.

Ci sono alcuni trucchi che possono essere messi in atto per “convincere” il nostro corpo che non fa poi così caldo: uno di questi è fare una doccia calda, quasi bollente, prima di andare a letto. Ovviamente una doccia calda non è proprio quello che desideri quando la colonnina di mercurio sale oltre i 30 gradi, ma a quanto pare se riesci a farla e poi ad andare subito a letto, il corpo inizierà a lavorare per rinfrescarsi, facendoti sembrare la temperatura della tua stanza molto più sopportabile.

Un altro trucco è quello di tenere fresche almeno le estremità: esistono dei cuscini refrigeranti, in vendita anche online, fatti apposta per garantire un sonno fresco partendo dalla testa. Oltre alla testa, vanno tenuti freschi anche i piedi: magari avvolgendoli in un lenzuolo tenuto per ore in frigo.

Tenete le finestre socchiuse, cercando di creare una corrente in casa e dormite anche nudi, se possibile: per chi dorme in coppia, è il momento di essere meno romantici e di dormire il più lontano possibile dall’altro, che è una fonte di calore.