Reggia Caserta, muore un cavallo di una botticella. Enpa: Inammissibile sfruttamento di animali.

188

È morto questa mattina alla Reggia di Caserta uno dei cavalli del servizio di carrozze che portano i turisti su e giù per il Parco Reale; l’animale è stramazzato al suolo improvvisamente mentre trasportava una carrozza, davanti ai visitatori, adulti e bambini.

Massimo Pigoni, Vicepresidente nazionale Enpa: “E’ assurdo che al giorno d’oggi ancora si utilizzino gli animali per queste finalità, attività non più accettabili anche alla luce delle ormai accreditate conoscenze scientifiche ed etologiche che dimostrano senza ombra di dubbio che gli animali soffrono e patiscono esattamente come noi. L’Enpa combatterà questa battaglia di civiltà con tutti i mezzi a disposizione. In un Paese civile le botticelle dovrebbero scomparire immediatamente e per sempre”.

Nella Reggia di Caserta, dove oggi si è consumata questa tragedia, nonostante il caldo, i cavalli continuano a salire e scendere a pieno carico, trainando carrozzelle e persone. Uno di loro oggi non ha più resistito e si è accasciato in terra per non rialzarsi più. E probabilmente ora verrà sostituito come si sostituisce un bus per turisti.

Le autorità sanitarie hanno transennato l’area per consentire i rilievi del caso e per portare l’animale in un centro specializzato. L’autopsia accerterà le cause per le quali il povero animale è crollato a terra, senza vita, mentre trasportava una