Cadavere trovato nell’Adda, arriva la conferma ufficiale: è il corpo di Hafsa

55

E’ di Hafsa, la 15enne marocchina inghiottita dall’Adda il primo settembre scorso, il corpo trovato ieri nel fiume da alcuni pescatori a Berbenno, in località San Pietro. A riconoscere il cadavere sono stati i genitori, questo pomeriggio, nella camera mortuaria dell’ospedale di Sondrio.

I genitori hanno espresso la volontà di celebrare le esequie nel loro Paese di origine. La giovane, che si trovava con alcuni familiari al parco Bartesaghi, voleva raggiungere l’altra sponda dell’Adda e si era immersa in acqua. Dopo pochissimo è stata trascinata via dalla corrente ed è sparita dalla vista dei familiari, scioccati per quanto accaduto. Subito sono scattate le ricerche di Hafsa, senza risultati.