Covid, 5 consigli per l’autunno: cosa fare secondo il virologo Silvestri

4236

Il prossimo autunnoinverno potrebbe segnare la fine della convivenza con il coronavirus: a dirlo è il virologo Guido Silvestri. In un post su Facebook, il docente negli Usa alla Emory University di Atlanta ha spiegato quali sono le 5 cose importanti da fare: “Il generale estate ci sta salutando – ha scritto Silvestri – e mentre aspettiamo la vaccinazione di massa per la primavera prossima (se viene prima tanto meglio, ma non contiamoci), cerchiamo di gestire questa ultima grande sfida con intelligenza, coraggio, nervi saldi, serenità e tanto ottimismo”.

Il primo consiglio di Silvestri riguarda le 3T: testare, tracciare e trattare: “Continuiamo il contenimento/mitigazione della circolazione del virus con le classiche 3T”, ha scritto il virologo. “Prepariamoci a livello di medicina del territorio, strutture ospedaliere e Rsa”: è questo il secondo consiglio del virologo Silvestri per la stagione fredda. “Limitiamo le infezioni con igiene personale e mascherine al chiuso e dove non è possibile il distanziamento personale”, ha scritto Silvestri su Facebook al numero 3 della sua lista.

Il quarto consiglio del virologo per combattere l’ondata autunnale-invernale del coronavirus è questo: “Vacciniamoci contro l’influenza senza tante storie”. Il quinto e ultimo consiglio: “Cerchiamo di salire in corsa sul treno ormai imminente degli anticorpi monoclonali – ha concluso Silvestri – per uso terapeutico e profilattico per soggetti a rischio ed operatori sanitari”.