Dl Rilancio: effettivo l’esonero contributivo: Sarà a carico dello Stato

41

Firmato dalla ministra Bellanova il decreto che rende effettivo l’esonero contributivo per i primi sei mesi del 2020 per le filiere agroalimentari. Dunque, il 16 settembre le aziende non dovranno più pagare i contributi previdenziali. A farsene carico sarà lo Stato.

Come spiegato direttamente dalla ministra in una nota ufficiale, uscita nella serata di lunedì 14 settembre, “A disposizione delle filiere agroalimentari ci saranno, dunque, i 426 milioni previsti dal Dl Rilancio e finalizzati all’esonero straordinario dai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dei datori di lavoro dovuti per il periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2020. Ad essere interessate dal provvedimento le filiere agrituristiche, apistiche, brassicole, cerealicole, florovivaistiche, vitivinicole, nonché dell’allevamento, dell’ippicoltura, della pesca e dell’acquacoltura”. Obiettivo, il rilancio produttivo e occupazionale di questi settori. 

La ministra Bellanova ha siglato il testo dopo averlo ricevuto dal Ministero del Lavoro. Successivamente è passato al Mef per l’adozione definitiva del Provvedimento.