I Fichi, un frutto pieno di risorse eccezionali: ecco quali

2356

L’estate ci delizia con tanti frutti, ma i più amati, grazie al loro gusto particolare e dolce, sono i fichi. Alcune specie maturano due volte l’anno, altre, invece, solo una volta. I fichi che maturano a maggio sono detti fioroni e sono in genere più grossi e meno dolci di quelli che maturano a luglio e agosto (detti fichi forniti), e in settembre (fichi tardivi). I fichi freschi forniscono al nostro organismo circa 50 calorie ogni 100 grammi che aumentano, però, nel caso dei fichi secchi che apportano al nostro corpo 249 calorie ogni 100 grammi di prodotto.

Sono ricchi di fibra vegetale e sono consigliati a chi soffre di stitichezza, perchè sono a tutti gli effetti dei lassativi naturali e al pari di prugne e kiwi. Ricchi di zuccheri, vitamine e sali minerali, i fichi possono essere considerati una buona fonte di energia, deliziosa e 100% naturale, da consumare ogni volta che si ha bisogno di un po’ di sprint in più evitando di ripiegare invece su dolci o caffè.

I fichi fanno bene o male a chi ha la pressione alta? Fanno bene perché sono ricchi di potassio e contengono un basso contenuto di sodio. Per questo aiutano a difendere l’organismo dagli effetti dell’ipertensione. Una ricerca condotta dalla Società Italiana per l’Ipertensione Arteriosa (SIIA), ha scoperto che gli alimenti contenenti potassio prevengono l’ipertensione e le malattie cardiovascolari. In particolare, è emerso che l’aggiunta quotidiana di poco più di un grammo e mezzo di potassio legata ad un aumento del consumo di frutta e verdura, provoca una diminuzione del 22% del rischio di essere colpiti dall’ictus e del 26% per quanto riguarda i problemi cardiovascolari, primo tra tutti l’infarto.

Inoltre, il potassio migliora la funzionalità dell’endotelio, il tessuto che riveste l’interno dei vasi sanguigni e produce sostanze vasodilatatrici, importanti per mantenere la pressione bassa; per di più sembra avere anche un effetto antiossidante diretto. Tutti e tre questi motivi spiegano perché il potassio, riducendo la pressione e proteggendo le arterie, possa diminuire anche il rischio di ictus”.

I fichi sono ricchi di calcio e di altri minerali, per questo un consumo regolare assicura una buona salute delle ossa. Ricchi di polifenoli, antiossidanti naturali, contribuiscono a mantenere giovani le cellule del nostro corpo e aiutano a prevenire diversi tipi di tumori tra cui seno, colon e prostata. Sono un cibo ideale anche contro l’ipertensione arteriosa.

I fichi hanno anche potere antinfiammatorio, ecco perché sia consumarli che applicarli direttamente sulla pelle può aiutare a risolvere problemi come l’acne, ma aiutano anche il sistema immunitario a svolgere le sue funzioni e quindi a proteggere meglio il nostro organismo dagli agenti esterni.

Contengono prebiotici, ovvero quelle sostanze di cui si nutrono i batteri buoni che normalmente vivono nel nostro intestino. Quando la flora batterica è equilibrata ne beneficia non solo la nostra digestione ma tutto il nostro corpo.