La dieta mediterranea fa bene alla salute e al portafoglio

17

La dieta mediterranea come un faro nelle scelte alimentari degli italiani: 6 su 10 dichiarano di averla introdotta nel proprio stile di vita perché è un regime alimentare salutare e il 68% degli intervistati la considera determinante o utile per la prevenzione dello spreco alimentare (dati Osservatorio Waste Watcher Last Minute Market / Swg, settembre 2020).

E a pochi giorni dalla prima Giornata mondiale della consapevolezza delle perdite e degli sprechi alimentari, che le Nazioni Unite ha indetto per il 29 settembre, oggi si terrà un Forum digitale che farà il punto sui riscontri scientifici che attestano l’efficacia della Dieta Mediterranea nell’ottica dello sviluppo sostenibile. Si chiama “Not in my bin, non nel mio cestino, nella mia spazzatura.

La Dieta Mediterranea come strategia di prevenzione degli sprechi e delle perdite alimentari”, una e-conference promossa da un pool di istituzioni impegnate sul terreno dell’educazione alimentare, della sostenibilità nella produzione agroalimentare, dell’economia circolare: con la FAO, Food and Agriculture Organization of the United Nations, e con la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, saranno impegnate nei lavori la campagna di sensibilizzazione Spreco Zero, l’Università degli Studi di Bologna e Fondazione FICO. I lavori del convegno si potranno vedere sulla  piattaforma Zoom a partire dalle 15.