Perché le banane diventano nere? ecco quello che non ti aspettavi

39

La banana è un frutto in grado di cambiare colore molto velocemente e non certo per magia, ma grazie alla grossa produzione di etilene, un gas che per molte specie vegetali assolve la funzione di ormone della crescita.

Ogni fase della maturazione della banana è contraddistinta da un colore, così se all’inizio sono verdi e dure, man mano che si maturano diventano prima gialle, poi marroncine (a macchie) e infine nere: a quel punto hanno superato il picco di maturazione e si avviano allegramente a marcire.

Prima che questo avvenga però si possono ancora mangiare, perchè anche quando sono nere all’esterno all’interno sono ancora commestibili: anzi, la banana molto matura ha un sapore molto zuccherino ed è più digeribile (anche se più calorica).

Il modo migliore per conservare le banane a casa è un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce diretta del sole: niente frigorifero, che non serve a bloccare la maturazione ma potrebbe anzi rovinarne il sapore. Attenzione a mettere vicino alle banane altra frutta che produce etilene, come ad esempio le mele: si accelererebbe il processo di maturazione per entrambe.

Le banane vanno comprate al giusto grado di maturazione, meglio se con la punta verde e la buccia giallo intenso e senza macchie nere, sintomo che l’etilene è già in circolo. Vanno conservate in un luogo asciutto e fresco, mantenute attaccate al loro casco, staccandole singolarmente quando vorrete mangiarle.