Prato, ucciso 44enne a coltellate, ferita la compagna: Fermato il presunto responsabile

35

Tragedia stanotte a Prato. Un uomo di 44 anni, Mirko Congera, è stato ucciso a coltellate all’interno della sua abitazione in via Firenze. Gravemente ferita la compagna, 42 anni, che attualmente si trova ricoverata all’ospedale Santo Stefano. La donna è stata ferita al collo e operata d’urgenza; è sedata e non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno rintracciato il presunto responsabile, che è stato sottoposto a fermo.

É stata proprio la compagna della vittima a fare il suo nome, all’arrivo dei militari, allertati dai vicini di casa, che avevano udito le richieste di aiuto della 42enne. L’omicida ha usato un coltello da cucina, sferrando pochi colpi all’indirizzo della coppia. Congera è stato ucciso con dei fendenti al collo; l’aggressore, che abita a trecento metri di distanza, ha lasciato il coltello sul posto e la porta aperta.

Drammatica la scena che si sono trovati di fronte i soccorritori, fra cui il cugino della donna, Giacomo: “C’era sangue dappertutto. Mia cugina era riversa a terra, con mio padre che la soccorreva. Eravamo tutti disperati e non sappiamo spiegare tanta ferocia nei confronti di Mirko, una persona tranquilla. Non ho parole, siamo scioccati”.