Allerta alimentare, richiamato tonno in scatola per contaminazione microbiologica

41

l prodotto interessato dall’avviso di richiamo è il tonno Porticello in olio di girasole venduto in confezioni in latta da 1.730 grammi ciascuna .A darne notizia come sempre è il Ministero della salute attraverso il proprio portale web dedicato agli avvisi di sicurezza. Il ritiro del tonno in scatola si è reso necessario per una possibile contaminazione microbiologica.

Un lotto di tonno in scatola è stato richiamato dagli scaffali dei negozi italiani per possibile rischio microbiologico per i consumatori. Si tratta di alcune confezioni di tonno in olio di girasole prodotte e vendute a marchio Porticello. A darne notizia come sempre è il Ministero della salute attraverso il proprio portale web dedicato agli avvisi di sicurezza e ai richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori. Anche in questo caso infatti si tratta di un richiamo disposto dallo stesso produttore a seguito di controlli a campione sul prodotto finale che hanno riscontrato la possibile Contaminazione microbiologica del tonno in scatola.

Nel dettaglio, il prodotto interessato dall’avviso di richiamo è il tonno Porticello in olio di girasole venduto in confezioni in latta da 1.730 grammi ciascuna. Il tonno è confezionato dalla ditta “Cosmo Seafood Company” nel proprio stabilimento di Thema, nella Repubblica del Ghana (Marchio di identificazione dello stabilimento GS/SF/E070), per la società italiana “Fios Ittici Conservati di Salvatore Russino” con sede a Pineto, in provincia di Teramo, che lo ha importato. Il lotto di produzione interessato dal richiamo è quello col numero JCG 324 e data di scadenza fissata al dicembre 2024.

In via precauzionale, si raccomanda di non consumare il tonno con il numero di lotto segnalato e restituirlo al punto vendita d’acquisto. L’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.