Borse e occhiaie sul vostro viso? ecco come combatterle con il tè verde

524

La dispensa delle nostre cucine custodisce tanti rimedi naturali di bellezza, ma non tutti sono davvero sicuri per la nostra pelle. Secondo la dottoressa Annie Gonzalez, dermatologa presso il Riverchase Dermatology a Miami, i prodotti che usiamo nelle soluzioni fai-da-te per combattere imperfezioni estetiche e inestetismi devono aver superato delle prove scientifiche. Solo passando questi rigorosi test, possiamo applicarli in tutta sicurezza sulla nostra pelle.

Solo perché qualcosa è naturale, spiega infatti Gonzalez, non significa che sia sicuro per il nostro organismo, soprattutto se applicato su zone del corpo non propriamente sane. È molto diffusa, ad esempio, l’idea che utilizzare il dentifricio sui brufoli contribuisca a farli scomparire. Invece, secondo l’esperta, può addirittura provocare irritazione, arrossamento e persino desquamazione.

Alcuni oli essenziali, poi, possono non essere tollerati da alcune pelli particolarmente sensibili, mentre l’acido citrico contenuto nel limone può causare addirittura piccole ustioni. Uno dei pochi rimedi naturali che la dermatologa si sente di promuovere? Le bustine di tè verde contro le occhiaie! È lei stesse a garantirne l’efficacia avendolo testato in prima persona.

La procedura è davvero semplice e richiede pochi passaggi. Basta mettere a bollire l’acqua e poi immergerci dentro due bustine di tè verde. Dopo averle lasciate in infusione, la bevanda sarà pronta per essere bevuta, mentre le bustine vanno riposte in frigorifero per circa 20 minuti. Trascorso questo tempo, le si tira fuori dal frigo e se ne applica una su ciascun occhio chiuso. A questo punto, bisogna rilassarsi e attendere con le bustine di tè verde sul viso per circa 15 minuti.

Il risultato è straordinario: il gonfiore sotto agli occhi scompare e potrete dire addio a borse e occhiaie. Tutto merito della caffeina contenuta nel tè, che provoca la costrizione dei vasi sanguigni, e dei tannini che donano compattezza alla pelle.