Coronavirus, il bollettino del 17 ottobre: 10.925 nuovi casi

67

Continua la crescita dei casi in Italia. Aumentano di 67 unità i ricoveri in terapia intensiva. Quarantasette i morti nelle ultime 24 ore. Previsto tra domani e lunedì il varo del nuovo dpcm anti-Covid, al centro di un lungo vertice notturno a Palazzo Chigi e dell’incontro di oggi con le Regioni. Tra le ipotesi ci sarebbe quella di un coprifuoco dalle 22, ma senza arrivare a un lockdown. Da stasera in Lombardia pub e ristoranti chiudono alle 24.

I dati del ministero della Salute sull’epidemia di coronavirus mostrano un aumento dei contagi giornalieri (10.925, ieri 10.010), a fronte però di un nuovo record di tamponi (165.837, 15mila in più rispetto al giorno precedente). La situazione ospedaliera, lontana da quella dei mesi dell’emergenza, vede 705 pazienti in terapia intensiva (+67) e 6.617 ricoverati in regime ordinario (+439). I decessi in 24 ore sono 47. Tra domani e lunedì è previsto il varo del nuovo dpcm anti-Covid, al centro di un lungo vertice notturno a palazzo Chigi e dell’incontro con le Regioni di oggi. Prevista domani una conferenza stampa del premier Conte. Tra le ipotesi ci sarebbe quella di un coprifuoco dalle 22, ma senza arrivare a un lockdown, e il rafforzamento dello smart-working. Da stasera in Lombardia pub e ristoranti chiudono alle 24.

Domani prevista conferenza stampa di Conte

“Le anticipazioni che si stanno rincorrendo in questi giorni e in queste ore sui mezzi di informazione sono da ritenersi fughe in avanti e ipotesi non corrispondenti a verità. L’invito del Governo agli organi di informazione è di evitare di alimentare confusione nei cittadini, in attesa di comunicazioni ufficiali che avverranno nella giornata di domani con una conferenza stampa del Presidente del Consiglio”. Lo affermano fonti di Palazzo Chigi.

Confcommercio: “Futuro nero per turismo e ristorazione”

Secondo il rapporto sulla congiuntura elaborato dall’organismo di rappresentanza delle imprese, per due dei settori più importanti dell’economia italiana il “quarto trimestre si apre all’insegna di una rinnovata e profonda incertezza alimentata dalla dinamica dei contagi”