Egitto, scoperti 59 sarcofagi in legno di 2.500 anni fa

77

Un team di archeologi ha scoperto 59 sarcofagi di legno, ben conservati e sigillati, sepolti oltre 2.500 anni fa, a Saqqara, la necropoli dell’antica capitale egiziana di Menfi, patrimonio mondiale dell’Unesco, che si trova a Sud de Il Cairo in Egitto. Uno dei reperti è stato aperto e ha rivelato resti mummificati avvolti in un sudario, con iscrizioni geroglifiche in colori vivaci.

I sarcofagi risalgono al periodo dell’antico Egitto

Le bare in legno, sigillate più di 2.500 anni fa, risalgono al tardo periodo dell’antico Egitto, circa dal VI o VII secolo a.C., ha spiegato il ministro. Negli ultimi anni gli scavi a Saqqara hanno portato alla luce manufatti, serpenti mummificati, uccelli, scarabei e altri animali. Studi preliminari hanno indicato che i sarcofagi appartenevano probabilmente a sacerdoti, statisti anziani e figure di spicco nell’antica società egiziana della 26a dinastia.

Getty Images

Tutte le bare saranno portate al Grand Egyptian Museum, di prossima apertura, sull’altopiano di Giza. L’apertura del Grande Museo Egizio, che è stata più volte ritardata, è prevista per il 2021 e il museo ospiterà migliaia di manufatti, che attraversano più epoche della storia dell’Egitto, dal periodo pre-dinastico al periodo greco-romano.