I cibi per il cervello: ecco come migliorare memoria e concentrazione

3630

Ci sono momenti nella giornata in cui ci sembra di dimenticare quasi tutto. Questa strana sensazione spesso si rinnova in occasione di importanti appuntamenti. Ad esempio, quando si studia per un esame universitario, nonostante settimane di studio e concentrazione, si arriva alla data fatidica con la certezza di non ricordare più nulla. Capita anche a lavoro o in famiglia: gestire i figli, la spesa, le mille cose da fare.

Ci sono impegni che richiedono priorità, altri che necessitano di una maggior attenzione, soprattutto durante le ore lavorative. Dalla nostra memoria e concentrazione potrebbero dipendere tanti fattori, pensiamo a chi svolge professioni dove la soglia di attenzione è indispensabile.

La memoria è uno degli aspetti più affascinanti del funzionamento del cervello, è una funzione cognitiva vitale che tende a indebolirsi con il passare del tempo. Tuttavia, la ricerca scientifica è d’accordo sul fatto che si possono prevenire le malattie senili con uno stile di vita più moderato, stile di vita nel quale la giusta alimentazione gioca un ruolo decisivo.

Esistono degli alimenti che più di altri ci consentono di aumentare la capacità di ricordare nel breve periodo? Cibi o bevande che migliorano il livello di attenzione e concentrazione?

E cosa dovremmo introdurre nella dieta per preservare questa fondamentale funzione primaria del nostro cervello. Ecco una lista di alimenti che fanno bene alla memoria.

8 cibi e consigli alimentari per il cervello

Anche l’alimentazione riveste un ruolo fondamentale per stimolare la concentrazione e la memoria. Evitare cibi ipercalorici con molti grassi che richiedono un notevole impegno da parte della digestione e che quindi favoriscono la sonnolenza. Gli spuntini sono utili per ricaricarsi d’energia, ma il sistema nervoso deve essere alimentato costantemente da una regolare ed equilibrata alimentazione che possa aiutare il cervello , la memoria e la concentrazione. Ovviamente non bisogna dimenticare l’importanza delle proteine, elemento fondamentale per la salute.

  1. Colazione del mattino. L’errore più comune per perdere la concentrazione e agevolare la sonnolenza è certamente non fare la colazione del mattino . Una colazione a base di pane e marmellata, latte o yogurt, oppure salata sostituendo il latte e lo yogurt con Grana Padano è fondamentale per caricarsi dell’energia necessaria per affrontare le fatiche della scuola.
  2. Pesce azzurro. Le proprietà del pesce nel migliorare la memoria sono ben note e non rappresentano solo un luogo comune. Il contenuto di acidi grassi fondamentali per il sistema nervoso, come gli Omega-3 e tra questi il (DHA) presente nella maggior parte dei pesci, sono essenziali per la corretta funzione neuronale e possono aiutare a incrementare la concentrazione utile per studiare in modo più efficiente.
  3. Frutta secca . Come il pesce, la frutta secca come ad esempio mandorle, pistacchi e noci contengono alti livelli di acidi grassi essenziali che aiutano il cervello a funzionare in modo ottimale. Le noci contengono inoltre una buona quantità di ferro che fornisce ossigeno al cervello e aumenta la prontezza mentale e la capacità di immagazzinare le informazioni. La frutta secca rappresenta un ottimo spuntino sano ed energetico.
  4. Cereali integrali . Mangiare troppi carboidrati raffinati, come il pane bianco e la pasta può portare a sonnolenza e lentezza mentale, nemici dello studente. Pertanto, scegliere i cereali integrali può determinare l’effetto contrario ovvero potenziare la memoria.
  5. Frutta. La frutta, ricca di acqua, sali minerali e vitamine aiuta a migliorare le abitudini di studio e il rendimento scolastico. Non solo, contiene anche antiossidanti che migliorano la funzionalità della memoria. La frutta può essere utilizzata come spuntino. In particolare la mela ricca di quercitina e i frutti rossi ricchi di antocianine che hanno effetti significativi sulla salute e le funzioni del cervello. Inoltre riducono il livello di tossine nel flusso sanguigno, e contengono anche fitonutrienti e antiossidanti che favoriscono il flusso di sangue al cervello e migliorano l’attività neurologica.
  6. Verdura . Anche le verdure sono ricche di sali minerali, vitamine e antiossidanti. In particolare le verdure crocifere (broccoli, cavoli e cavoletti…) sono considerate un cibo alleato della memoria. Questo perché contengono un’elevata quantità di acido folico, che previene l’invecchiamento mentale e favorisce lo sviluppo delle potenzialità mnemoniche del nostro cervello.
  7. Cioccolato fondente . Il cioccolato, in particolare il cioccolato fondente ha numerosi effetti benefici sul nostro organismo e può aiutare a sviluppare le capacità di apprendimento. Il cioccolato agisce a livello dell’umore dando la giusta carica per continuare una sessione di studio intensa.
  8. Legumi . I fagioli, i ceci e le lenticchie contengono notevoli quantità di proteine e di acido folico che alimentano il cervello aiutano a ricordare le informazioni e permettono di studiare più velocemente senza appesantire.