L’aglio nero è un super alimento, ecco le sue proprietà

1533

Sicuramente avrai già sentito parlare dell’Aglio Nero. Ma conosci le differenze tra l’aglio nero e l’aglio fresco? le caratteristiche fisicochimiche dell’aglio nero e dell’aglio fresco o aglio comune sono molto diverse. L’aglio nero si ottiene attraverso un processo naturale di maturazione. Durante questo processo l’aglio fresco è sottoposto ad un trattamento di calore (all’incirca 70 °C) con umidità (intorno all’85%) durante 50 giorni più o meno.

Le proprietà dell’aglio nero

Rispetto all’aglio tradizionale, quello nero ha un minor contenuto di allicina (componente antibatterico), ma una maggiore concentrazione di antiossidanti, il doppio del contenuto di fosforo e un quantitativo sette volte più alto di calcio e di proteine. Contiene le vitamine del gruppo B, vitamina A e C, zuccheri, lipidi, fitosteroli e mucillagini. Migliora la forza fisica, riduce l’affaticamento e la durata dei raffreddori e previene l’invecchiamento.

Inoltre potenzia il metabolismo del glucosio, riducendo il bisogno di zuccheri, proteggere il cuore, ha proprietà antibatteriche ed è utile nel contrastare la pressione alta e nella riduzione del colesterolo. E’ un antiossidante, un antitrombotico, antielmintico (elimina i parassiti intestinali), chelante (facilita l’eliminazione dei metalli pesanti presenti nell’ organismo), immunostimolante, antibatterico, antisettico ed è diuretico.

Altre proprietà proprietà dell’aglio nero, comprovate da studi scientifici sono:

  • Azione antitumorale: in particolare sul tumore al colon, ai polmoni, al fegato, allo stomaco e su leucemie;
  • Azione immunostimolante;
  • Diminuzione del peso corporeo;
  • Potenziamento della memoria e protezione delle cellule nervose;
  • Attività antinfiammatoria;
  • Attività epatoprotettiva (protettiva del fegato);
  • Attività anti-allergica.

Aglio nero: controindicazioni

Questo prodotto non presenta particolari controindicazioni o rischi per la salute. In generale, come vale per gli altri alimenti, il consiglio è quello di non abusarne. In caso si esageri con l’assunzione si rischiano dei semplici disordini gastrointestinali.