Spuntino a base di frutta?, attenzione: potrebbe farvi ingrassare

960

Avete l’abitudine di mangiare frutta come spuntino a metà mattina? Potrebbe farvi ingrassare. Chi segue una dieta sana ed equilibrata, ma anche chi sta provando a dimagrire, sa bene che i pasti principali della giornata sono tre e non vanno mai saltati: colazione, pranzo e cena. Gli esperti, però, consigliano di inserire anche due spuntini, uno a metà mattina e uno nel pomeriggio, per evitare di arrivare troppo affamati a tavola. È opinione comune che per smorzare la fame non ci sia niente di meglio di un bel frutto, magari di stagione. In effetti, è così, ma bisogna stare molto attenti a quando consumare lo spuntino a base di frutta.

Secondo i risultati di una ricerca eseguita dalla Keck School of Medicine of Southern California, sarebbe da evitare prima di pranzo. Lo spuntino a base di frutta al mattino, infatti, sarebbe deleterio per la nostra linea, soprattutto se si sta seguendo una dieta ipocalorica per perdere qualche chilo in più. Il motivo è molto semplice. Tutti i frutti contengono zucchero in quantità diverse. Si tratta del noto fruttosio che però invece di mettere un freno all’appetito lo farebbe aumentare.

Cosa fare, dunque? Rinunciare alla frutta come spuntino? Assolutamente, no. Consapevoli degli svariati benefici della frutta – ricca di numerose sostanze nutritive come fibre, sali minerali e vitamine – gli esperti che hanno eseguito lo studio consigliano di non eliminarla dal proprio regime alimentare. Il suggerimento dei ricercatori, al contrario, è di continuare a consumarla anche come spuntino spezza-fame associandola ad altri elementi ricchi di grassi buoni e proteine, che limitano l’effetto del fruttosio.