Bonus mobilità, oggi il click day per il contributo da 500 euro

84

Bonus bici al via: dalle 9 di oggi 3 novembre si può fare domanda di rimborso o richiedere il voucher sconto da spendere presso i negozi convenzionati.

Il click day è partito con l’avvio del sito del Ministero dell’Ambiente dedicato al buono mobilità che, dopo alcuni cedimenti iniziali, funziona regolarmente. Entrare nella sala d’attesa virtuale è il primo passaggio necessario per richiedere il bonus bici fino a 500 euro; successivamente, bisognerà accedere con le credenziali SPID di livello 2 e richiedere il rimborso oppure il voucher da spendere per i nuovi acquisti.

Dopo una querelle durata mesi, il buono mobilità diventa finalmente operativo, con il lancio del sito per fare domanda predisposto dal Ministero dell’Ambiente.

Dalla piattaforma dedicata che, previa autenticazione tramite SPID, bisognerà inserire la fattura o lo scontrino parlante o in alternativa richiedere il rilascio del voucher da utilizzare presso i negozi convenzionati.

Il tempismo sarà fattore fondamentale per ottenere il rimborso del 60% della spesa effettuata o il buono spesa, che potrà arrivare ad un massimo di 500 euro.

Non conterà infatti la data dell’acquisto, bensì l’ordine cronologico di inserimento della domanda.

Bonus bici, click day al via: come fare domanda per rimborso e voucher

Alle ore 9 di oggi 3 novembre 2020 sono partite ambedue le fasi relative al bonus mobilità. Il rimborso della spesa per l’acquisto di bici o monopattini, così come la richiesta del voucher-sconto dovranno essere richiesti tramite il sito https://www.buonomobilita.it/.

Come riportato sul sito del Ministro dell’Ambiente, il click day consentirà di inserire la fattura o lo scontrino parlante relativo alla spesa sostenuta dal 4 maggio e fino al 2 novembre e di richiedere il buono spesa digitale da consegnare al fornitore.

Il voucher emesso dal sistema, in formato digitale, sarà valido per 30 giorni e potrà essere utilizzato presso i negozi aderenti all’iniziativa (l’elenco sarà pubblicato sul sito del Ministero).

Ma chi sono i beneficiari della misura? Il bonus bici e monopattini è rivolto ai contribuenti maggiorenni residenti nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, nei capoluoghi di Regione e nei capoluoghi di provincia (anche con meno di 50 mila abitanti), nelle Città metropolitane, e, quindi, e nei comuni facenti parte delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti).

Sono quasi 12 milioni (11.970.916) le identità digitali Spid rilasciate in Italia al 20 ottobre, di cui oltre 1 milione processate nell’ultimo mese. La domanda per avere accesso al buono mobilità può essere fatta da tutti i cittadini maggiorenni residenti, e non domiciliati, nei capoluoghi di Regione, anche sotto i 50.000 abitanti; nei capoluoghi di Provincia, anche sotto i 50.000 abitanti; nei Comuni con una popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città Metropolitane, anche al di sotto dei 50.000 abitanti. Sono 14 le Città Metropolitane: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia.