Come pulire i termosifoni in modo perfetto? Usa l’asciugacapelli

1476

Con l’arrivo dei primi freddi, avere una casa calda e accogliente tutto il giorno è una vera e propria necessità. Le temperature esterne iniziano a scendere in autunno ed è tempo di accendere i riscaldamenti per creare un ambiente domestico confortevole. Esistono diverse modalità per creare il calduccio in casa: camino, condizionatori, stufe a pellet. Ma sono i termosifoni ad essere i più diffusi in quasi tutte le abitazioni. Per garantire un corretto funzionamento, però, bisogna eseguire non solo una manutenzione periodica, ma anche una accurata pulizia.

Purtroppo i termosifoni sono tra gli accessori domestici meno semplici da pulire e il tradizionale piumino elettrostatico potrebbe non bastare per ottenere un risultato perfetto. Nelle parti meno raggiungibili, infatti, potrebbero accumularsi polvere e residui di sporco che rendono meno igienico il loro funzionamento.

Esiste un trucco davvero geniale che permette di liberarsi della sporcizia nascosta dietro al nostro radiatore a parete. Metterlo in pratica è davvero molto semplice e richiede il minimo sforzo. Innanzitutto procuratevi dei fogli di carta di giornale e inumiditili ma senza bagnarli troppo, altrimenti si lacerano. Ora, attaccateli al muro dietro al termosifone, avendo cura di coprire l’intera area in corrispondenza del radiatore.

Infine, armatevi di un semplice asciugacapelli e azionatelo alla massima potenza , dirigendo il soffio d’aria verso il termosifone. In questo modo, la polvere verrà spinta sui fogli di carta posizionati sul muro, dove si attaccheranno grazie all’acqua utilizzata per inumidirli. Per completare l’operazione di pulizia, basta lavare il termosifone utilizzando semplicemente acqua e alcool e passando un panno morbido sulla superficie. La stessa attenzione, ogni tanto, dovrebbe essere dedicata anche ai deumidificatori in ceramica che spesso posizioniamo sui radiatori a parete: anche al loro interno possono concentrarsi residui di sporco.