Ecco cosa accade al tuo corpo se mangi broccoli tutti i giorni

5437

Frutta e verdura, se di stagione, sono più sicure, saporite ma soprattutto conservano integre le loro proprietà curative. Tra i vegetali, di questo periodo, più salutari ci sono i broccoli, appartenenti alla famiglia delle Crucifere, ricchi di principi attivi antiossidanti e antitumorali. I broccoli sono ricchi delle vitamine più salutari, C, A e K, ma anche di potassio e calcio, oltre che di acido folico.

Secondo molti studi, come confermato dalla dietista Kristen Carli, i broccoli hanno spiccate capacità anti-tumorali: “Elevate assunzioni di broccoli sono associate a una diminuzione dei rischi di cancro tra cui colon-retto, polmone, seno e prostata“. Tutto merito degli  isotiocianati, composti solforati che si sprigionano quando le foglie vengono masticate le cui proprietà sono utili soprattutto nella prevenzione del tumore al polmone e al colon.

l broccolo ha anche una buona azione disintossicante per il nostro corpo e andrebbe consumato spesso, meglio se crudo o cotto al vapore: cuocerli troppo farebbe perdere loro gran parte delle caratteristiche benefiche.

Possiamo quindi mangiare i broccoli tutti i giorni? Assolutamente si, anche se esistono delle particolari controndicazioni. Le persone in età avanzata che fanno uso di farmaci anticoagulanti, ad esempio, non debono esagerare: la vitamina K che contengono i broccoli è un potente fattore di coagulazione del sangue. Un eccessivo consumo di broccoli è controindicato anche per chi ha problemi di tiroide, perchè potrebbe rallentare l’assorbimento dello iodio: il consiglio in questo caso è di tagliare l’ortaggio in strisce sottile, diminuendo così questo effetto collaterale.

Le verdure crucifere andrebbero evitate in generale da chi ha problemi di ipotiroidismo, ma il loro consumo non scatena il problema: chi soffre di questo disturbo può mangiare tranquillamente broccoli, senza esagerare.

Trasforma i broccoli in succo. Un succo di broccoli bevuto come aperitivo prima di pranzo diventa un toccasana per tamponare l’acidità gastrica e attenuare i sintomi dell’Helicobacterter pylori che, se trascurato, può favorire l’infiammazione cronica dello stomaco e l’ulcera. Metti nella centrifuga o nell’estrattore di succhi 4-5 cime di broccolo, un pezzetto di sedano e una mela verde. Versa il succo ottenuto in un bicchiere e gustalo prima dei pasti, con una presa di curcuma.