Ecco i 10 cibi dannosi per il nostro cane

5881

Molti cibi che noi abitualmente consumiamo, sono in realtà tossici ed estremamente dannosi per il nostro cane. Per non commettere errori, ecco un elenco dei 10 alimenti da non dargli mai. Troppo spesso i nostri amati animali devono essere portati d’urgenza dal veterinario perché hanno mangiato qualcosa che gli ha fatto male. Spesso i proprietari sono disinformati e non pongono attenzione al fatto che il cane non è un uomo e ha dei meccanismi metabolici completamente diversi dai nostri.

I 10 cibi che fanno male al tuo cane

È vero che molti cibi della nostra dieta fanno bene al cane, ma è ugualmente vero il contrario. Alcune categorie di alimenti, se assunti in certe dosi, possono nuocere gravemente alla sua salute.

Ossa

Che siano ossa di pollo, costine, ginocchia di manzo, le ossa non vanno mai date al nostro cane. Possono causare gravissimi problemi all’apparato gastroenterico come ostruzioni intestinali o perforazioni dello stomaco. Tali patologie si manifestano con abbattimento, vomito a getto, inappetenza, mancata defecazione, mentre la terapia è necessariamente chirurgica.

Cipolla

Cipolla, aglio, porro ed erba cipollina sono tossici anche a basse dosi in quanto portano a rottura dei globuli rossi. Ne consegue anemia e deficit di ossigenazione. Nei casi più gravi il cane deve esser sottoposto a trasfusioni di sangue.

Cioccolato

Il cioccolato e il cacao contengono la teobromina, una sostanza tossica sul sistema nervoso. I sintomi compaiono in media da 1 a 4 ore dopo l’ingestione e sono caratterizzati da ipereccitazione, tremori, contrazioni muscolari, convulsioni, tachicardia e tachipnea. L’assunzione cronica a basse dosi porta ad insufficienza cardiaca.

La dose tossica è di 100-500 mg/kg. Una barretta di cioccolato fondente da 100 grammi, contenendo 400 mg di teobromina, può mettere a rischio la vita di un cane di media e piccola taglia.
La terapia consiste nell’indurre il vomito nel soggetto e nell’eseguire una lavanda gastrica il prima possibile.

Caffè

La caffeina provoca alterazioni simili a quelle del cioccolato. La dose tossica è di 100-200 mg/kg. Anche una sola tazzina da caffè, contenendone 100-150 mg, può causare moltissimi danni.

Anche in questo caso si hanno alterazioni a carico del sistema nervoso analoghi al cioccolato e al caffè.

Uva

Non è chiaro il meccanismo per la quale sia tossica, ma anche se assunta in piccole dosi causa disturbi gastroenterici e successivamente compromissioni renali.

Noci di macadamia

Coinvolto ancora una volta il sistema nervoso con tremori, ipereccitazioni e stati convulsivi.

Funghi

Scontato dire che il cane non deve ingerire per nessun motivo funghi tossici e velenosi e che bisogna prestare particolare attenzione alle passeggiate nel bosco se il cane non viene tenuto a guinzaglio. Per quanto riguarda i funghi commestibili, ne viene comunque sconsigliata l’assunzione in quanto responsabili di forme di enteriti con diarrea.

Dolci

Lo zucchero predispone il cane all’obesità e al diabete, inoltre i dolcificanti artificiali sono tossici e possono causare un repentino aumento del livello di insulina nel sangue con conseguente grave ipoglicemia.

Noccioli della frutta

Sembra una banalità, ma quando offriamo al nostro cane della buona e salutare frutta di stagione, ricordiamoci sempre di togliere il nocciolo. Questo può causare ostruzioni intestinali che dovranno poi essere risolti chirurgicamente.