Il pistacchio, l’oro verde per cuore e arterie

3308

Il pistacchio possiede, straordinarie proprietà benefiche per il nostro organismo: è ricco di antiossidanti e rappresenta un ottimo alleato per la salute degli occhi e per prevenire disturbi cardiovascolari.

I pistacchi sono costituiti principalmente da grassi (44%),a seguire carboidrati (28%), proteine (20%), fibre di cui vantano un elevato contenuto (10%).I pistacchi sono una buona fonte di sali minerali, soprattutto potassio (addirittura maggiore che nelle banane), calcio, fosforo, magnesio ferro,manganese, selenio, fluoro, zinco e rame, mentre invece sono poveri di Sodio (non quelli salati). i pistacchi contengono anche molte vitamine, soprattutto quelle del gruppo B, vitamina A, vitamina C, vitamina E e K.

I pistacchi prima erano banditi nelle diete dimagranti, invece ora vengono addirittura consigliati, insieme ad altra frutta secca, come un salutare snack “spezza-fame” tra un pasto e l’altro. Grazie proprio all’elevato contenuto di fibre che gli conferisce un buon potere saziante, i pistacchi sono in grado di calmare l’appetito e consentono di mangiare meno durante il pasto successivo. Molto nutrienti ed energetici, sono perfetti per gli sportivi.

Proprietà e benefici del pistacchio

Il pistacchio si differenzia da altri semi oleosi perché presenta una buona quantità di sostanze antiossidanti come la luteina, il betacarotene e i tocoferoli. Il consumo regolare di pistacchi fornisce un prezioso apporto di sali minerali, come il fosforo, il calcio, il potassio ed il ferro, e di vitamine del gruppo B ed E. Per questo motivo il pistacchio costituisce un alimento efficace per:

  • abbassare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue: il pistacchio, infatti, grazie all’elevato contenuto di fitosteroli e di grassi monoinsaturi e polinsaturi, è in grado di regolare i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e di ridurre sensibilmente il rischio di contrarre malattie cardiovascolari;
  • prevenire i tumori: il contenuto elevato di antiossidanti garantisce un aiuto importante nella lotta ai tumori. Gli antiossidanti proteggono le cellule dai danni che solitamente causano i radicali liberi;
  • proteggere la salute del cuore: l’azione vasodilatatrice, favorita dalla presenza di vitamina E, rende i pistacchi dei validi alleati per la salute del cuore;
  • migliorare le funzionalità del nostro sistema nervoso: il contenuto elevato di vitamina B6 è essenziale per il miglioramento di diverse funzioni del nostro sistema nervoso. Essa permette la sintetizzazione della mielina, la sostanza che scherma il sistema nervoso favorendo la comunicazione tra i neuroni;
  • proteggere la vista: i pistacchi contengono due importanti sostanze carotenoidi, la zeaxantina e la luteina, che migliorano la salute generale degli occhi prevenendo l’insorgere di problemi alla vista.

Quali sono le controindicazioni dei pistacchi?

Non ci sono controindicazioniparticolari al consumo di pistacchi, tranne che previlegiare quelli al naturale, piuttosto che quelli salati, altrimenti l’effetto antiipertensivo si annulla, a meno che soffriate di pressione bassa. Se siete allergici alla frutta secca è probabile che anche i pistacchi creino problemi. In generale, vanno comunque consumati con moderazione e non bisogna esagerare con le quantità, dato l’apporto calorico elevato. Una decina di pistacchi al giorno vanno bene. Si possono consumare come spuntino tra un pasto e l’altro oppure come aperitivo, prima di pranzo o cena. I pistacchi sono freschi quando sono ancora pesanti, invecchiando invece perdono peso e proprietà nutritive. Vanno conservati in luogo asciutto, dentro a un barattolo chiuso in modo ermetico.