Il tuo cane mangia i sassi? ecco quali sono i motivi per cui lo fa

1138

Quando il cane mangia i sassi si parla di picacismo o più comunemente di pica. Si tratta di un disturbo alimentare in cui il cane trova gratificazione nell’ingerire volutamente materiale non commestibile, come sassi, plastica, vetro o stoffa. Non è stata perfettamente chiarita la motivazione del picacismo nell’adulto, ma tante sono le chiavi di lettura fornite. Vediamole insieme.

Problemi di salute

Disturbi pancreatici (pancreatiti o insufficienza pancreatica), problemi intestinali o problemi metabolici (diabete, patologie tiroidee) sono solo alcuni dei motivi sanitari che possono scatenare questo comportamento.

Se il tuo cane improvvisamente inizia a ingerire cose anomale, non sottovalutare il problema, ma portalo dal veterinario che eseguirà una visita e delle indagini diagnostiche adeguate. In situazioni come questa la risoluzione della patologia sottostante, automaticamente farà scomparire il picacismo.

Noia

Se un cane si annoia può mettersi a mangiare di tutto, meno che quello che gli farebbe bene per la sua alimentazione, come passatempo. Il problema va risolto il prima possibile perché potrebbe diventare un atteggiamento ossessivo-compulsivo.

Richiesta di attenzioni

Se il nostro cane prende in bocca le nostre scarpe preferite o un sasso per l’appunto immediatamente ha la nostra più completa attenzione. È per lui un gioco divertentissimo essere poi rincorso da noi che cerchiamo di togliergli quanto ha in bocca. Ecco che, involontariamente, abbiamo creato un rinforzo positivo per un atteggiamento che in realtà vogliamo evitare.

Stress

L’esempio classico è la gelosia del cane verso un nuovo arrivato (cucciolo o bambino). Il cane si sentirà messo in secondo piano e per ricercare nuovamente attenzioni potrebbe iniziare a manifestare pica, mangiando cose che non dovrebbe.

Cosa può succedere se il cane mangia un sasso?

L’ingestione di un sasso o di qualsiasi altro materiale non commestibile può portare il cane ad avere una ostruzione intestinale. Questa si manifesta con anoressia, abbattimento, vomito e mancata defecazione. Se abbiamo la certezza o il forte sospetto che il nostro cane abbia ingerito qualcosa di anomalo bisogna immediatamente contattare il veterinario.

Una volta accertata la presenza di un corpo estraneo in addome si dovrà procedere con un intervento chirurgico al fine di rimuovere ciò che è stato ingerito.

Cosa si può fare?

Per quanto detto prima è possibile mettere in atto delle strategie al fine di evitare che il nostro cane mangi i sassi:

  • Creare un ambiente stimolante e interagire spesso con lui per evitare la noia
  • Evitare di corrergli dietro quando ha qualcosa in bocca, ma insegnargli fin da piccolo a fermarsi e a lasciarlo al nostro comando
  • Dare premi, ad esempio delle crocchette, solo dalla mano e mai da terra
  • Se si aggiunge un nuovo membro della famiglia coinvolgerlo e non farlo sentire escluso
  • Non esitare a contattare il veterinario per qualsiasi dubbio in merito alla sua salute.