Insalata, quando la mangi hai gonfiore e cattiva digestione? Ecco la soluzione

278

L’insalata è tra i piatti considerati sani e che spesso mangiamo per restare leggeri. Capita però, di non riuscire a digerire questa verdura, e avvertire un certo gonfiore. Le motivazioni sono diverse, come spiegato dagli esperti. In primis il carico di fibre che questo alimento porta al nostro corpo ed in particolare modo al nostro intestino, ma anche i condimenti e la quantità di insalata che mangiamo per porzione.

La difficoltà a digerire vegetali crudi è molto più diffusa di quanto si possa immaginare. La colpa è della grande quantità di fibre di cellulosa che contengono, e che possono infiammare l’intestino di alcuni soggetti. Ma eliminare completamente le fibre dall’alimentazione non è una buona idea, vista la loro grande importanza anche nella prevenzione dei tumori intestinali.

La soluzione? basta canbiare le abitudini alimentari, ecco come: Basta aumentare l’apporto di proteine del pesce e di carni magre, inoltre, per digerire la cellulosa è necessario un enzima prodotto naturalmente dal nostro organismo, che in alcune persone è carente o scarseggia in particolari periodi della vita.

Un consiglio per evitare le carenze di nutrienti dei vegetali freschi, come le vitamine: Mangiare quelli con poche fibre o con proprietà pro-biotiche. Tra questi: i porri, le mele, i kiwi, l’aglio e la cipolla. Gli ultimi due, aggiungiamo noi, quando siete certe, ma proprio certe, di non dover andare a caccia del principe azzurro.