Narice otturata? basta riscaldare il naso

6375

Si fa presto a dire raffreddore. In realtà, quando il naso si ostruisce, all’origine potrebbero esserci altre cause. Il naso chiuso, o congestione nasale, non è un disturbo grave né pericoloso, ma sicuramente è molto fastidioso. Si verifica quando la mucosa nasale si gonfia, riducendo o impedendo di conseguenza la normale respirazione.

Il naso si tappa – o meglio, si congestiona – sostanzialmente a causa di un accumulo di muco all’interno della cavità nasale, conseguenza di processi infiammatori delle mucose delle vie respiratorie.

Liberare il naso può essere una questione di pochi minuti.

1. Massaggiate il punto tra le sopracciglia per liberare il naso chiuso

Eseguire un piccolo massaggio del punto situato tra le sopracciglia vi permette di liberare il naso in men che non si dica.

È sufficiente agire con delicatezza su questo punto per circa un minuto, per ottenere un buon risultato sulla mucosa nasale.

  • Il massaggio aiuta a prevenire la secchezza delle fosse nasali e l’infiammazione.
  • Il risultato è un effetto capace di ridurre la pressione sull’area frontale.

2. Massaggiate le narici

Un altro modo per aprire le vie nasali in pochi minuti è il massaggio delle ali del naso.

  • Appoggiate il dito sulla narice, esercitando una leggera pressione.
  • Massaggiate, eseguendo una serie di movimenti circolari della durata di 1 o 2 minuti.
  • Questa tecnica vi aiuterà a liberare le cavità nasali e vi consentirà di soffiare il naso molto più facilmente.

3. Massaggiate il punto tra le labbra e il naso

Eseguite un massaggio sul punto che si trova tra le labbra e il naso.

  • Per fare questo, usate insieme il dito indice e medio ed esercitate una leggera pressione.
  • Terminate con il massaggio circolare delle narici, per un paio di minuti. I due massaggi vi aiuteranno a liberare il naso chiuso e a soffiare via il muco.

4. Umidificatore per ambienti 

Se l’umidità nell’aria è inferiore al 40%, la mucosa nasale si asciuga, ostacolando la respirazione.

Per di più, se l’aria è secca ma nel naso è presente il muco, si possono sviluppare complicazioni di tipo batterico.

  • Controllate l’aria in casa vostra, tenendo conto che il tasso di umidità ideale si aggira tra il 40 e il 60 %.
  • Se l’ambiente è troppo secco, non esitate a comprare un vaporizzatore o un umidificatore per ambienti. Vi aiuterà a respirare meglio, soprattutto durante il sonno.

5. Riscaldate il naso

Servitevi di un tovagliolo. Riscaldatelo in microonde, oppure immergetelo in acqua calda e strizzatelo bene.

  • Controllate, innanzitutto, che la temperatura non sia ustionante, ma piuttosto gradevole. Il calore emesso dal tovagliolo vi aiuterà a fluidificare il muco.
  • Una volta che avrete riscaldato il naso, soffiatelo e lavate i seni nasali con una soluzione salina.

6. Il naso chiuso è dovuto all’allergia? L’attività fisica può essere la soluzione

Se il naso chiuso è una conseguenza dell’allergia, lo sport può essere il vostro migliore alleato.

Ricordate che quando il ritmo cardiaco accelera e il corpo si riscalda, il muco nasale diventa più liquido. Diventa, quindi, molto più facile eliminarlo soffiandosi il naso.

  • Sono sufficienti 15 minuti di esercizio fisico per combattere gli starnuti e i sintomi dell’allergia.

7. Sfruttate il vapore della doccia

Il vapore della doccia può essere di grande utilità quando il naso è congestionato.

L’azione combinata del vapore e del calore, infatti, attenua l’infiammazione e aiuta a respirare meglio.

  • Sarà sufficiente fare una doccia o un bagno con acqua calda.
  • Un altro modo per sfruttare il vapore è il classico fumento. Portate a ebollizione una pentola d’acqua, versatevi un pugno di sale e aspirate i vapori, coprendo la testa con un asciugamano.

8. Acqua e miele

Il miele aiuta molto in caso di congestione nasale. Se il problema del naso chiuso è ricorrente, può essere utile cominciare a consumare il miele in modo regolare.

Il modo migliore per sfruttarne le proprietà è sciogliendolo in un bicchiere di acqua tiepida (200 ml). Per ottenere i migliori risultati bevetelo prima di andare a dormire.

9. Aceto di mele

Infine, un rimedio semplice ed economico è l’aceto di mele, sostanza in grado di alleviare la congestione nasale.

Ingredienti

  • 2 cucchiai di aceto di mele (20 ml)
  • 1 bicchiere d’acqua (200 ml)

Come si usa?

Sciogliete l’aceto di mele in un bicchiere di acqua tiepida. Ricorrete a questo rimedio fino a 4 volte al giorno.

Liberare il naso con qualche suggerimento alimentare

Dal punto di vista alimentare, i rimedi naturali prevedono di ridurre il consumo di latticini, in modo da non contribuire alla formazione di muco in eccesso! Meglio evitare anche gli alcolici, che possono provocare disidratazione ed aumentare la secchezza delle cavità nasali, e il cioccolato, che può contribuire ad accentuare lo stato infiammatorio dell’organismo. Per favorire la scomparsa della congestione nasale, viene solitamente consigliato il consumo di spremute di arancia e di frutta e verdura ricca di vitamina C, anche al fine di stimolare le difese immunitarie.