Coronavirus, 8.585 casi su 68.681 tamponi, 445 decessi.

23

Il bollettino odierno del ministero della Salute sull’epidemia di coronavirus in Italia registra un incremento di 8.585 positivi nelle ultime 24 ore. Le vittime sono 445. Il totale dei casi sale quindi a 2.056.277, mentre quello delle vittime è di 72.370. Le persone attualmente positive in Italia sono invece 575.221.

Tasso di positività in calo

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 68.681, in aumento rispetto a quelli di ieri che erano 59.879. Il tasso di positività è invece in calo al 12,5%, rispetto al 14,8% di ieri.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva nelle ultime ore sono 167, che portano il saldo a 2.565: 15 in meno a ieri. Le persone ricoverate nei reparti ordinari sono 23.932, in aumento di 361 unità rispetto a ieri.

Le persone dimesse e guarite sono 14.675, per un totale di 1.408.686 dall’inizio dell’emergenza.

Coronavirus, i dati regione per regione

Di seguito i dati suddivisi per regione. Il primo numero riportato è il totale dei casi registrati, il secondo (tra parentesi) è quello degli attuali positivi e il terzo rappresenta l’incremento giornaliero.

  • Lombardia: 472.528 (54.765) (573)
  • Veneto: 243.434 (90.942) (2.782)
  • Piemonte: 194.575 (30.303) (313)
  • Campania: 186.564 (79.296) (433)
  • Emilia-Romagna: 167.077 (58.298) (750)
  • Lazio: 158.733 (76.070) (966)
  • Toscana: 118.965 (10.284) (181)
  • Sicilia: 90.266 (33.246) (650)
  • Puglia: 87.084 (53.157) (645)
  • Liguria: 59.277 (5.688) (173)
  • Friuli Venezia Giulia: 47.854 (12.112) (187)
  • Marche: 39.828 (9.737) (131)
  • Abruzzo: 34.533 (11.545) (41)
  • Sardegna: 30.301 (16.344) (156)
  • P.A. Bolzano: 28.923 (10.607) (120)
  • Umbria: 28.152 (3.558) (88)
  • Calabria: 22.906 (8.701) (212)
  • P.A. Trento: 21.148 (1.821) (99)
  • Basilicata: 10.498 (5.930) (17)
  • Valle d’Aosta: 7.242 (494) (61)
  • Molise: 6.389 (2.323) (7)

Vaccino, Pfizer: “200 milioni dosi in Ue entro settembre 2021”

Il completamento della distribuzione di 200 milioni di dosi del vaccino contro il coronavirus sviluppato da Pfizer e BioNTech è “previsto entro settembre 2021”. Lo ha annunciato alla Cnn un portavoce della Commissione europea. “La Commissione e gli Stati membri stanno lavorando per attivare le ulteriori 100 milioni di dosi”, ha aggiunto il portavoce. A novembre, la Commissione europea ha concluso con Pfizer un contratto per 300 milioni di dosi. I primi lotti sono stati consegnati nei Paesi europei il 26 dicembre. Le consegne “continueranno a dicembre e su base settimanale costante durante i mesi successivi”, ha spiegato il portavoce. La distribuzione inizierà progressivamente e le forniture dovrebbero aumentare nel tempo con l’approvazione anticipata di altri sieri candidati. Oltre al contratto con Pfizer-BioNTech, la Commissione Europea ha anche stipulato contratti con AstraZeneca (400 milioni dosi); Sanofi-GSK (300 milioni); Johnson & Johnson (400 milioni); CureVac (405 milioni) e Moderna (160 milioni).