Covid, Zaia: la variante inglese è in Veneto

75

Il Veneto si trova in una situazione particolare, in merito all’emergenza coronavirus. Il bollettino del ministero della Salute del 25 dicembre ha segnalato un incremento giornaliero di ben 5.010 casi soltanto nella regione: si tratta dell’aumento più alto in tutta Italia, quasi il doppio di quello riscontrato in Lombardia che si trova al secondo posto con 2.628 nuovi casi.

Zaia: “Virus estivo non c’entra con i contagi di oggi”

Sono cifre preoccupanti che hanno spinto il governatore Luca Zaia a indire una conferenza stampa per fare il punto della situazione. Dalla sede della Protezione civile di Marghera, Zaia ha anche dato annuncio che la nuova variante di coronavirus è stata riscontrata in Veneto: “Abbiamo scientificamente dimostrato che il virus estivo non c’entrava niente né con quello della prima fase né con quello di adesso”.

La scoperta, come riporta l’Adnkronos, è stata fatta alla vigilia di Natale dall’Istituto zooprofilattico delle Venezie. Durante il punto stampa, Zaia ha inoltre precisato: “Si diceva che le feste e la libertà estiva avevano diffuso il contagio. Il contagio di oggi, dai dati in nostro possesso, non avviene con la mutazione che avevamo questa estate“.

Tre persone positive alla variante inglese in Veneto

Le persone risultate positive alla variante inglese sono due giovani e un quarantenne, di Treviso e Vicenza, che sono in buone condizioni, riferisce l’Adnkronos. “Al ritorno dalla Gran Bretagna – è stato precisato durante la conferenza – avevano un po’ di febbre e senso di affaticamento, hanno fatto un test rapido prima e poi molecolare e sono risultati positivi. I tamponi sono stati sequenziati ed è stata individuata la variante”.

Il referente regionale per le maxi-emergenze sanitarie, Alberto Albani, ha inoltre precisato che si tratta di pochi casi su cui dovranno essere effettuati accertamenti più approfonditi per confermare se si tratta proprio della variante inglese, che nei giorni scorsi è stata individuata anche in un’altra regione d’Italia.