Dpcm, il calendario delle misure in vigore fino al 15 gennaio

230

L’ultimo Dpcm varato dal governo ha imposto nuove misure per il mese di dicembre e il periodo natalizio, dando vita a una serie di tappe cronologiche specifiche per alcune misure. Ecco il calendario delle regole entrate in vigore dal 4 dicembre e quelle che lo faranno, poco a poco, nelle prossime settimane.

Dal 4 dicembre è rinnovato il coprifuoco dalle ore 22 alle ore 5 del giorno successivo. Gli unici spostamenti consentiti sono quelli per esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. Dal 9 dicembre chi torna da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Regno Unito dovrà sottoporsi al tampone nelle 48 ore prima di arrivare in Italia. Dal 10 dicembre, dovrà farlo anche chi torna da Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Regno Unito, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Dal 21 dicembre, chi torna da Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Regno Unito, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco, Australia, Giappone, Nuova Zelanda, Corea del Sud, Ruanda, Singapore, Thailandia, Uruguay dovrà sottoporsi alla quarantena.

Sempre il 21 dicembre, e fino al 6 gennaio 2021, la mobilità tra regioni è vietata anche per quelle in zona gialla. Le uniche eccezioni per uscire dai confini regionali sono per “comprovate esigenze”, ovvero motivi di lavoro, urgenza e salute. In questo periodo è possibile rientrare al proprio domicilio o residenza, vale a dire il luogo in cui si “abita di fatto, con continuità e stabilità o con abituale periodicità e frequenza”. Questo permette altresì i ricongiungimenti per le coppie.

Il 25, il 26 dicembre e il 1 gennaio è vietato uscire dal proprio comune. Il governo sta vagliando in queste ore la possibilità di un emendamento che permetta gli spostamenti tra comuni, pur con alcune limitazioni ancora da definire. Il 31 dicembre il coprifuoco è valido dalle 22 fino alle 7 della mattina di Capodanno. Sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute.

Il 7 gennaio terminano le misure specifiche per il periodo natalizio, ma chi ha transitato all’estero dal 21 dicembre per turismo dovrà comunque sottoporsi alla quarantena. Il 15 gennaio è l’ultimo giorno in cui è in vigore il Dpcm del 3 dicembre. Termina dunque il divieto di chiusura dei centri commerciali nel fine settimana e nei giorni festivi.