Maltempo, allerta su quasi tutta l’Italia. Mose in azione per l’acqua alta a Venezia

44

Avisi della Protezione civile per 14 regioni. La criticità maggiore (rossa) prevista per Alto Adige e parte della Campania. Scuole chiuse a Napoli e a Salerno. Nella città lagunare innalzate le paratoie dell’impianto, per stamattina previsto il livello massimo di marea.

L’Italia nella morsa del maltempo. Sono 14 le regioni in allerta per la giornata di oggi. L’avviso di allerta rossa è stato diramato dalla Protezione civile per Alto Adige e Campania; arancione per Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Veneto; giallo in Abruzzo, Emilia Romagna, Lazio, Molise, Sardegna, Sicilia e Toscana. Intanto a Venezia nelle prime ore di oggi è stato azionato il Mose, dopo che previsioni più favorevoli non hanno ieri fatto scattare l’impianto, con la città che si è ritrovata di nuovo sommersa. Stamattina è previsto il livello massimo di marea.

Acqua alta a Venezia, attivato il Mose

A Venezia, intanto, il sistema Mose per contrastare l’acqua alta è attivo. Le 78 paratie alle tre bocche di porto (Lido, Alberoni e Chioggia) sono state alzate nella notte per una previsione di marea di 123 cm sul medio mare intorno alle 9:30. Il Mose dovrebbe essere attivato, al momento, per previsioni intorno ai 130 cm ma dopo la marea di ieri salita a 138 cm rispetto a una previsione intorno ai 122 cm è stato alzato comunque. Il tutto a causa delle incertezze provocate dall’imprevedibilità dei venti come inaspettatamente accaduto proprio ieri.