Su TikTok la commovente storia di Alan, il cane dal muso deforme

108

Spegnere la violenza dell’odio con un sorriso. È questa l’arma che il padrone di Alan – ex randagio nato da un incrocio fra un saluki e un boxer – ha deciso di imbracciare sul suo profilo TikTok. Perché Alan è un animale speciale e non solo perché è sui social. L’animale è originario di Doha, in Qatar, e dieci anni fa ha incontrato la sua attuale famiglia inglese.

Una storia dunque che ha un suo lieto fine che è anche un nuovo inizio, ma c’è di più. A colpire chi osserva Alan per la prima volta, infatti, non può che essere il suo muso deforme sin dalla nascita. Questa caratteristica avrebbe potuto non solo mettere in pericolo la sua sopravvivenza ma anche condizionarne la vita. A partire dalla masticazione quindi dalle abitudini alimentari.

Eppure quella malformazione è diventata la peculiarità più forte dell’animale che è riuscito ad adattarvisi. Johanna e il marito si sono subito innamorati di lui anche grazie a quel muso così particolare e dalla mascella sporgente. Per questo, quel sorriso un po’ sghembo ha conquistato anche il popolo del web che ogni giorno difende Alan dalle offese.

Come avviene anche con le persone, infatti, non mancano commenti come “brutto” o “deforme” per i vari contenuti online. Ma i padroni vanno dritti per la loro strada impegnati a sensibilizzare la gente nei confronti di tutti i cani abbandonati a causa dello loro malformazioni.

Vivace e spensierato, Alan è già una star del web e la stessa Johanna ha dichiarato: “Ho ricevuto un sacco di commenti negativi sull’aspetto di Alan – riferisce LaZampa.it – Altre si sono offerte di finanziare un intervento chirurgico per farlo ‘migliorare’. In realtà anche noi ci siamo rivolti a degli esperti, preoccupati per la sua salute e non per il suo aspetto, ma i veterinari ci hanno assicurato che è perfettamente sano così com’è quindi non c’è proprio nulla in lui da ‘aggiustare’».

Così giorno dopo giorno il profilo Alan the Ugly Dog (letteralmente “Alan, il cane brutto”) si arricchisce di foto e clip video che raccontano la quotidianità della famiglia di Godalming inseparabile dal suo quattrozampe. Per zittire tutti gli odiatori seriali.