Terremoto in Sicilia, forte scossa avvertita nel Ragusano

103

Scossa di terremoto avvertita nel Ragusano. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia segnala che alle ore 21:27 del 22 dicembre si è verificata una scossa in zona Ragusa, di una magnitudo di 4.4 (precedentemente, sul sito di Ingv, era segnalata una magnitudo di 4.6 poi corretta). L’epicentro è stato localizzato a 15 chilometri da Acate, nei pressi della costa ragusana, ad una profondità di 30 chilometri.

La terra ha tremato per circa dieci secondi. Al momento non si registrano danni a cose o persone ma su Twitter molti utenti commentano di averla avvertita in più parti dell’isola: in provincia di Palermo, in provincia di Catania, anche in provincia di Messina e nel Siracusano.

Terremoto Ragusa, le testimonianze

Su Twitter i vigili del fuoco confermano di aver ricevuto molte chiamate, ma nessuna richiesta di soccorso o segnalazione di danni avvenuti. Anche la protezione civile informa che da una prima verifica non risultano esserci stati danni.

Grande è stato lo spavento: secondo quanto riporta l’Ansa, in alcuni paesi della provincia, soprattutto a Vittoria e a Modica, la gente si è riversata per strada in preda al panico.

Un cittadino di Comiso, in provincia di Ragusa, ha raccontato all’Ansa: “Ho avuto tanta paura, tremava tutto”. E ha aggiunto: “Mia moglie si torva a Lascari, nel palermitano, e anche lei l’ha avvertita”.

I terremoti in Italia degli ultimi giorni

Non è il primo episodio sismico che ha interessato il nostro Paese nel mese di dicembre: sono diverse le zone d’Italia che sono state colpite da movimenti tellurici. L’ultimo è avvenuto in Puglia il 21 dicembre, in provincia di Foggia, con epicentro localizzato nel Gargano.

Da segnalare anche la scossa di terremoto che ha colpito Milano lo scorso 17 dicembre, che la responsabile della sezione Ingv di Milano ha definito “il più forte terremoto con epicentro nel milanese degli ultimi 500 anni“.