Walter Ricciardi mette in guardia sul rischio superdiffusori a Natale

21

Stanno lavorando per limare i dettagli” del prossimo Dpcm, “ma il concetto generale è che in questo momento non c’è possibilità di muoversi liberamente e bisogna, soprattutto nelle regioni colorate più intensamente, stare il più possibile a casa, con poche persone di cui si conosce lo stato immunitario e i comportamenti tenuti nei giorni precedenti. Quello che può succedere, infatti, è che anche con poche persone ce n’è una che ha avuto contatto con soggetti infetti nei giorni precedenti e infetta tutti a casa. Soprattutto se è un ‘super spreader’, addirittura, è terribile”.

Mette in guardia sul rischio superdiffusori per il Natale in epoca Covid-19 Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza e docente di Igiene all’università Cattolica di Roma. “I superdiffusori – spiega ai microfoni di ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1 – sono circa il 20% della popolazione, però contagiano il 40-50%, e quando ti trovi con uno di questi in un ambiente chiuso, a distanza ravvicinata, a maggior ragione senza mascherina, purtroppo la carica virale è talmente forte che è quasi inevitabile il contagio. Queste persone possono essere asintomatiche, paucisintomatiche e possono avere i sintomi. C’è tutta una variabilità che è difficile prevedere”.