A Cosenza il responsabile delle vaccinazioni si è suicidato lanciandosi dal quinto piano

583

Lucio Marrocco, responsabile della somministrazione dei vaccini contro il Covid-19 al personale ospedaliero di Cosenza, è morto nella serata di giovedì 7 gennaio, intorno alle 22. Si sarebbe tolto la vita lanciandosi dal balcone di casa. Il 56enne era sposato con un altro medico, ed era direttore dell’Unità operativa complessa prevenzione e protezione ambientale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza che nei giorni scorsi aveva organizzato le fasi della campagna di vaccinazione contro il Covid-19 negli ospedali di Cosenza e Rogliano. La notizia è stata data dall’Ansa.

Cosenza, il responsabile delle vaccinazioni si è suicidato

Luigi Marrocco, come riportato dalla Gazzetta del Sud, si sarebbe lanciato dal quinto piano del palazzo in cui abitava con la famiglia.

Il corpo sarebbe stato notato da un passante, che ha immediatamente lanciato l’allarme: le forze dell’ordine e i sanitari accorsi sul posto non hanno potuto che constatarne il decesso. Sotto shock i familiari, soprattutto la moglie, dirigente medico ospedaliero nella stessa struttura, l’Annunziata.

Al momento non si conoscono le ragioni del suicidio. Stando a quanto scrivono i media locali, da qualche tempo soffriva di depressione, peggiorata negli ultimi mesi di pandemia. Il procuratore della Repubblica, Mario Spagnuolo, è stato informato dell’accaduto ed è stata disposta un’indagine. I funerali si terranno alle 9:30 di sabato 9 gennaio, nella chiesa di Santa Teresa a Cosenza.