Crisi di governo, chi sarà il prossimo premier: il totonomi

507

Con la crisi di governo in corso, sono in molti a chiedersi chi sarà il prossimo presidente del Consiglio dopo Giuseppe Conte. Per l’avvocato non è finita: ci sono ancora delle chance per guidare quello che sarebbe il suo terzo governo in tre anni ma per farcela dovrebbe mettere insieme un gruppo di Responsabili in Senato per rendere autonoma una maggioranza senza Renzi. In pole position, quindi, spuntano anche altri candidati. Vediamo i nomi papabili per la carica di premier: via al totonomi.

Uno dei nomi in pole position per la carica di presidente del Consiglio dopo Giuseppe Conte è Dario Franceschini, attuale Ministro dei beni e delle attività culturali. Ovviamente tutto dipenderà dall’esito delle consultazioni con il capo dello Stato Sergio Mattarella.

Un altro nome possibile che potrebbe competere per la carica alla guida dell’esecutivo è Lorenzo Guerini, l’altro esponente democratico che controlla uno dei due gruppi numericamente più consistenti del partito in parlamento. Anche Roberto Fico, del Movimento 5 Stelle, è in lizza per il trasferimento dalla presidenza della Camera dei Deputati alla guida di Palazzo Chigi.

Quello che potrebbe aprirsi, però, è uno scenario in cui a guidare il n uovo governo sarebbe una figura indipendente come quella di Marta Cartabia, ex presidente della Corte Costituzionale. Il suo nome era circolato anche dopo la fine del primo governo Conte.

nfine anche Elisabetta Belloni, attuale segretario generale della Farnesina, potrebbe ambire alla carica di premier e diventare la prima donna a ricoprire questo incarico in Italia.