Governo, iniziate le consultazioni: c’è già il primo fuori programma

3663

Sono iniziate al Quirinale le consultazioni del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in vista della formazione del nuovo governo dopo le dimissioni del premier Giuseppe Conte. Oggi è stato il turno della presidente del Senato Elisabetta Casellati, che è arrivata al Quirinale alle ore 17 e subito dopo, alle 18, Mattarella ha consultato Roberto Fico. “Siamo tutti al lavoro per il bene del Paese”, ha detto il presidente della Camera al termine del colloquio con il Capo dello Stato.

Il messaggio di Mattarella prima delle consultazioni

Breve fuori programma per Mattarella, che si è affacciato nel salone in cui sono ospitati i giornalisti, seduti e distanziati per il Covid, per ringraziarli del loro lavoro: “Ne approfitto per auguravi buon lavoro – ha dichiarato il Capo dello Stato – è una situazione particolare ma siamo nel Salone delle feste”.

Di solito, i cronisti attendono le delegazioni nella Sala alla Vetrata ma le misure anti-covid e i lavori di restauro di alcune sale hanno costretto a una nuova dislocazione.

Consultazioni, il calendario

Secondo il calendario delle consultazioni, giovedì 28 gennaio Mattarella incontrerà alle 10 il Gruppo Parlamentare “Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)”, in seguito i rappresentanti dei gruppi Misti, alle 16.45 Liberi e Uguali, alle 17.30 Italia Viva e alle 18.30 il Pd.

Venerdì 29 gennaio sarà la volta, alle 16, di Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega e per finire, alle 17, del Movimento 5 Stelle.

Intanto il premier Giuseppe Conte è a lavoro a Palazzo Chigi, mentre al Senato è nato il gruppo dei responsabili Europeisti, 10 senatori che lavorano ad allargare il perimetro della maggioranza per centrare l’obiettivo di un Conte ter

Al momento i numeri per un terzo mandato a Conte non ci sono ma il premier si affida alle decisioni del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, offrendo la sua piena disponibilità per uscire quanto prima dalla crisi.