Napoli, esplosione all’Ospedale del Mare: voragine e auto inghiottite

66

Un’ampia voragine si è aperta nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Ponticelli, nella periferia est di Napoli. Come riferisce l’Ansa non si registrano persone coinvolte anche se alcune autovetture sono state inghiottite.

Il boato è stato avvertito tra le 6:30 e 6:45. L’esplosione ha generato una voragine di circa 2000 metri quadrati per una profondità di circa 20 metri. Nel più breve tempo possibile l’ASL Napoli 1 Centro provvederà a chiudere temporaneamente il Covid Residence per impossibilità a garantire acqua calda e energia elettrica

Come riferisce Tgcom si tratterebbe di un’esplosione: alcuni testimoni parlano infatti di un boato e del successivo cedimento della strada. Sul posto sono intervenuti carabinieri e vigili del fuoco. Sotto indagine la conduttura dell’ossigeno. Al momento è esclusa la natura dolosa: è quanto informa una nota dell’Asl Napoli 1.

L’incidente potrebbe essere stato causato da un problema alle condutture dell’ossigeno nel sottosuolo. Il Covid Residence dell’ospedale è stato evacuato in via cautelativa. A causa dell’esplosione è stata interrotta l’alimentazione elettrica dalla cabina principale ma il presidio ospedaliero è alimentato dai gruppi elettrogeni che garantiscono la piena operatività della struttura e la piena efficienza dell’attività assistenziale. Lo fa sapere la Asl Napoli 1 centro.