Spostamenti tra regioni: cosa succederà col nuovo Dpcm in arrivo

707

In arrivo una nuova stretta dal Governo, in particolare per la movida e gli spostamenti. L’Esecutivo sta prendendo nuove decisioni sulle norme che entreranno in vigore a giorni e che saranno ancora più severe; l’obiettivo è chiaro, la situazione epidemiologica deve assolutamente migliorare, quindi bisogna fare ulteriori sforzi.

Dopo gli ultimi episodi di assembramento, molto probabilmente le limitazioni colpiranno nuovamente il settore dei bar e dei ristoranti. Novità anche per gli spostamenti, continueranno a essere vietati quelli fuori regione, anche per le zone gialle. Nei giorni scorsi si è parlato della la possibilità di istituire una zona bianca, anche se oggi nessuna regione presenta i requisiti necessari per farne parte. Oggi, lunedì 11 gennaio, si terrà il confronto tra Governo e regioni sul provvedimento che attendiamo per il prossimo 15 gennaio. Il nuovo Dpcm infatti entrerà in vigore sabato 16 per almeno un mese, o al massimo 45 giorni.

Il Ministero della Salute è preoccupato per il tasso di positività del 13.3%, per questo si prevede una nuova linea dura. Per alcuni servirebbe un nuovo lockdown, ma non è possibile in questo momento. Ormai è quasi un anno che viviamo tra restrizioni e provvedimenti rigorosi, chiusure di attività e scuole, per questo motivo tutta l’Italia (e non solo) sta soffrendo parecchio, ci sono categorie in crisi totale. Parliamo della ristorazione, dello sport, ma anche del turismo e dello spettacolo.