Allergie di stagione: i rimedi naturali per eliminarle

18

L’allergia stagionale si presenta ogni anno con la fine dell’inverno. Può essere considerata come un fuoco che divampa senza controllo: si tratta di un’alterata e spropositata reazione del sistema immunitario che si attiva quando l’organismo viene a contatto con una o più sostanze dell’ambiente esterno, chiamate antigeni (polline, polveri, peli di animali, alimenti, composti chimici, metalli, farmaci ecc.). Queste sostanze sono generalmente innocue e non creano alcun disturbo alla maggior parte delle persone, mentre nell’organismo di persone con un sistema immunitario reattivo sono percepite come pericolose, motivo per cui si attiva per combatterle.

A questo scopo produce istamina che, a sua volta, produce una serie di eventi “traumatici”: sono i sintomi dell’allergia che danno il tormento con l’arrivo della bella stagione.

E se la causa è nell’intestino?

Cosa provoca l’eccessiva reattività del sistema immunitario che favorisce l’allergia? Una delle cause è da ricercare nell’intestino, dove risiede il microbiota (il gruppo di microrganismi buoni), responsabile da solo di oltre il 70% del nostro sistema immunitario.

Il microbiota promuove anche la produzione di istamina. Quando però perde il suo equilibrio ottimale (perché diminuisce per quantità oppure perché alcuni ceppi crescono a dismisura) e va in disbiosi, perde anche la sua funzionalità e la capacità di distinguere le sostanze innocue da quelle dannose, per cui produce istamina anche in situazioni nelle quali non c’è reale necessità.

Gli studi condotti finora hanno permesso di evidenziare che le persone che hanno un microbiota alterato, hanno anche maggiori probabilità di soffrire di una forma di allergia.

Prendersi cura dell’intestino con una alimentazione equilibrata, ricca di alimenti prebiotici e probiotici, fibre, nutrienti e zuccheri complessi, come quelli dei cereali integrali, che favorisca l’equilibrio del microbiota è indispensabile per poter evitare di indebolire l’organismo ed esporlo alle malattie.

Allo stesso tempo, anche un trattamento con rimedi e integratori alimentari è utile per agire e alleviare i sintomi, in modo da migliorare il tuo stile di vita. Ecco quelli che ti possono aiutare.

Ribes nigrum
Una delle piante più usate negli integratori per alleviare i sintomi delle allergie è il Ribes nigrum. Gli estratti della pianta stimolano le ghiandole surrenali a produrre cortisone in maniera naturale (ecco perché è considerato un cortison-like, cioè una pianta con azione simil cortisone, ma senza gli effetti collaterali di quello di sintesi).

È una pianta immunostimolante e potenzia l’efficienza del sistema immunitario. Inoltre, contiene sostanze che, come dimostrato da studi scientifici, aiutano a ridurre la produzione di anticorpi di tipo IgE, i quali, quando riconoscono un allergene, rilasciano istamina e innescano la reazione allergica.

Per le sue proprietà antistaminiche e antinfiammatorie è utile anche nel trattamento di asma, bronchiti, laringiti, dermatiti allergiche.

Ti propongo l’olio di semi di Ribes nigrum particolarmente ricco di omega 3 e 6, gli acidi grassi essenziali che aiutano a ridurre la produzione di sostanze infiammatorie nel corpo, favorite dalla presenza di allergia.

È stato inoltre dimostrato che gli acidi grassi omega-3 riducono alcuni degli effetti dell’asma e della dermatite atopica.
Olio di perilla
La Perilla, (Perilla frutescens) è una pianta della famiglia delle Lamiaceae, la stessa della menta e della salvia. L’estratto delle foglie di questa pianta ha dimostrato di avere un’azione antiallergica e antinfiammatoria. Contiene naturalmente omega 3 e flavonoidi che inibiscono alcuni dei più importanti mediatori chimici dell’infiammazione e delle allergie, fra i quali istamina e leucotrieni, e riducono i livelli di IgE (gli anticorpi implicati nelle allergie).

Molti studi hanno dimostrato che la Perilla è utile per il trattamento della congestione nasale, della sinusite, dell’asma allergica e dell’irritazione degli occhi (un grosso problema per molti allergici). Può anche alleviare le condizioni della pelle legate alle allergie. Gli oli essenziali presenti nella Perilla hanno un effetto antidepressivo e aumentano i livelli di serotonina nel cervello. In altre parole, questa straordinaria erba non solo riduce l’infiammazione nel corpo, ma migliora anche il tuo umore e aumenta la tua sensazione di benessere.

Ti proponiamo la Perilla in associazione con Ribes nigrum per un’azione antinfiammatoria ancora più spiccata ed Echinacea, che sostiene le difese immunitarie soprattutto nei casi di malattie da raffreddamento rino-oro-faringee e influenzali.

Ti consigliamo questo integratore in caso di:

sinusite, congestione di naso e occhi, asma allergica.
Il rimedio di emergenza: oli essenziali spagirici
Se cerchi un prodotto da tenere in borsa o a portata di mano e da utilizzare al bisogno, quando i sintomi dell’allergia ti danno il tormento, ti suggerisco questo prodotto a base di oli essenziali spagirici, utili per lenire gli effetti allergici causati da pollini e animali.

I più indicati, che trovi diluiti in olio puro di Argan, sono gli oli essenziali di Pino, Eucalipto, Elicriso, Melissa che insieme esplicano un effetto cortison-like, quindi simile a quello del cortisone, ma senza gli effetti collaterali, e antistaminico.

Bastano 1-2 gocce di questo prezioso olio massaggiate sotto le narici, anche più volte al giorno, per avere un sollievo quasi immediato.

To consigliamo questo rimedio naturale se: hai spesso sintomi allergici, ti serve un rimedio di emergenza, sei spesso fuori casa.