Bar e ristoranti aperti: occhio al bollino. Ecco a cosa stare attenti

1544

In Italia la maggior parte delle regioni si trova ormai in zona gialla, per questo dalle 5 alle 18 è consentito sedersi ai tavoli di bar e ristoranti per consumare i pasti. Dopo un lungo periodo in zona arancione e rossa, però, molti cittadini non sono abituati a concedersi una colazione al bar o un pranzo al ristorante. Per questo, sulla base delle linee guida del Comitato Tecnico Scientifico, ecco a cosa bisogna stare attenti quando si mangia fuori.

La prima regola da considerare è se il bar o il ristorante espone all’ingresso il famoso “bollino” con su scritto quanti clienti possono entrare. La capienza, per legge, deve essere ben esposta e visibile dall’esterno del locale. Le dotazioni che un ristorante deve avere, secondo il Comitato Tecnico Scientifico, sono queste: “Prodotti per l’igienizzazione delle mani per i clienti e per il personale anche in più punti del locale, in particolare all’entrata e in prossimità dei servizi igienici, che dovranno essere puliti più volte al giorno”. Alla cassa, invece, possono esserci “barriere fisiche o in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, possibilmente al tavolo”.

Una volta entrati nel ristorante, bisogna accertarsi che vengano rispettate le distanze di sicurezza per poter consumare i propri pasti al sicuro.  I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra i clienti e al tavolo si può stare massimo in quattro se non si è conviventi.

Un altro aspetto da considerare riguarda i contenitori riutilizzabili, come le oliere e le saliere, che vanno evitati il piano possibile. Per quanto riguarda i menù, bisogna preferire i ristoranti che offrono la consultazione online sul proprio cellulare oppure hanno un menù in stampa plastificata, e quindi disinfettabile dopo l’uso, oppure cartacei a perdere. Tutto il personale, inoltre, deve indossare la mascherina. I clienti soltanto quando non sono seduti al tavolo.

Quando i clienti vanno via, infine, i gestori dovrebbero pulire e igienizzare superfici. Da parte dei clienti, invece, è previsto che si sottopongano alla misurazione della febbre all’ingresso se viene richiesta e che compilino il modulo con le generalità di tutte le persone presenti al tavolo.