Di Battista lascia il MoVimento, non risulta più neppure tra gli iscritti

21

Alessandro Di Battista è formalmente fuori dal Movimento 5 stelle. L’ex deputato, come anticipato dalle agenzie e confermato a ilfattoquotidiano.it, ha infatti rinunciato all’iscrizione al M5s. E, non essendo più nel Movimento, non risulta più neppure tra gli iscritti che compaiono sulla pagina della piattaforma Rousseau.

Dibba si schiera al fianco dei parlamentari espulsi che non hanno votato la fiducia al governo Draghi. Ma senza essere stato espulso, è lui che autonomamente esce dal Movimento.

Dopo il voto su Rousseau dello scorso 11 febbraio con cui la base pentastellata ha dato il suo via libera all’ingresso del M5S nel governo Draghi, l’ex deputato aveva preso le distanze dal Movimento («da oggi non parlo più a nome del M5S»). E oggi ha ufficialmente rinunciato all’iscrizione.

L’ex deputato però ha anche smentito di essere pronto a organizzare altri progetti politici: “Non farò né scissioni né correnti“, ha detto, “un mese fa ho ristretto i rapporti con tutti e sono uscito senza sbattere la porta. Non è vero che ho pronto, come dice qualcuno, il simbolo dell’Italia dei valori”. Di Battista, pochi giorni prima, aveva anche criticato le espulsioni dei parlamentari che si sono espressi contro la fiducia a Draghi: “Penso che siano più scelte da burocrati che da politici, ma sono affari loro”, ha commentato.