“Il vaccino funziona, Non perdiamo tempo” parola di Burioni

53

“Il vaccino funziona, parola di Burioni. Non perdiamo tempo. In Europa stiamo facendo schifo, svegliamoci, svegliamoli. È in ballo la nostra vita”. Così su Twitter il virologo Roberto Burioni, docente dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, ha commentato i dati più che positivi che arrivano da Israele, il Paese al mondo più avanti con la campagna vaccinale.

Un recente studio ha mostrato infatti un calo del 94% dei casi sintomatici di Covid-19 tra le 600 mila persone che hanno ricevuto la doppia dose del vaccino Pfizer-BioNtech.

Commentando questi dati, Burioni ha spiegato che “è molto difficile per un vaccino avere un’efficacia sul campo maggiore di questa. Adesso sbrighiamoci. Il problema non si risolve con le chiusure che servono solo a guadagnare tempo. Si risolve con il vaccino”.

Arnon Shahar, il responsabile della campagna vaccinale per il Maccabi Healthcare Services, ha illustrato in una intervista a Il Messaggero come stanno andando le vaccinazioni in Israele: “Per la fine marzo avremo raggiunto l’immunità di gregge. E Israele sarà un esempio, un laboratorio, anche per l’Europa: se noi avremo successo con i nostri dati, sarete incoraggiati ad accelerare, a seguire la nostra steategia”.

Sulla campagna vaccinale pesa anche la questione della liberalizzazione dei brevetti. Mentre Moderna ha già concesso liberamente l’utilizzo del suo brevetto l’8 ottobre 2020, il virologo si chiede perché Pfizer non ha fatto altrettanto.

“Preparare un vaccino a mRNA è cosa complessa, ma molto meno rispetto ad altri farmaci biologici. Io ritengo che sia un mio diritto di cittadino europeo sapere perché BioNTech ha avviato a ottobre un nuovo sito di produzione (ora in funzione) e non dieci. Devono spiegarmelo”, ha scritto Burioni in un tweet.

“Deve spiegarmelo BioNTech dicendomi dove sono i colli di bottiglia della produzione, perché non ha liberalizzato il brevetto come Moderna, e soprattutto l’Unione Europea deve spiegarmi perché non ha riversato fiumi di denaro in questo progetto che ci potrebbe salvare la vita”.