Lockdown, Galli: “Il sistema colori ha fallito, Ricciardi ha ragione”

177

Ricciardi ha ragione in linea di principio”, quando chiede un immediato lockdown nazionale perché “è davanti agli occhi di tutti che la faccenda delle Regioni colorate ha funzionato molto poco senza toglierci dal problema”. Lo ha affermato Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco-università degli Studi di Milano, ospite de L’aria che tira su La7.

Quanto allo stop allo sci “per quanto dolorosa e tardiva, la chiusura degli impianti sciistici – sottolinea Galli – ha una sua logica e” la decisione “doveva essere presa prima con maggior chiarezza, se la politica fosse stata sufficientemente capace e responsabile”.

Sono a favore delle attività all’aperto in certi contesti, ma – avverte Galli – il virus si muove sulle gambe delle persone e circola con le persone in tutte le situazioni che permettono una circolazione al chiuso e all’aperto”. E, aggiunge “sono rimasto spaventato dai bar pieni a Milano durante il weekend”.

La variante brasiliana che spaventa Galli

“La variante brasiliana è una cosa pesante purtroppo”. A parlare è Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco e dell’università degli Studi di Milano. “Quello che è capitato a Manaus – sottolinea – mette la pietra tombale sulla strategia di chi ha in mente di far circolare il virus indisturbato per arrivare a un’immunità di gregge a furia di infezioni. A Manaus è accaduto invece che, lasciando girare il virus come gli pare, si è avuta sì una percentuale importante di gente che si è infettata e quindi immunizzata, ma non importante abbastanza per creare una vera barriera. È successo quindi che il virus ha sviluppato la mutazione giusta per tornare a essere in grado di colpire non solo quelli che non aveva ancora infettato, ma in qualche caso a quanto pare anche quelli che si erano già ammalati. È un elemento di notevole preoccupazione”, ammonisce l’esperto.“