Nuovi colori delle Regioni, cosa può cambiare da domenica

57

Venerdì d’attesa. Il nuovo monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità è atteso da molte Regioni con grande speranza: sul piatto c’è il colore che decide la severità delle misure anti Covid, dagli spostamenti all’apertura dei locali. Rispetto alle ultime settimane, però, questa volta potrebbero pesare le diffusioni delle varianti inglese, brasiliana e sudafricana. Alcune Regioni che per settimane sono state in zona gialla potrebbero passare – ad esempio – in zona arancione.

Nuovi colori delle Regioni, cosa può cambiare da domenica: l’Umbria in zona rossa

I dati del monitoraggio sono attesi nella giornata di venerdì, mentre le nuove misure potrebbero essere introdotte tra domenica e lunedì. Sempre venerdì è atteso un consiglio dei ministri ad hoc per varare un decreto legge che proroghi al 5 marzo il blocco degli spostamenti tra le Regioni.

Al momento si contano 17 Regioni gialle più la Provincia autonoma di Trento. In arancione ci sono Bolzano, Sicilia e Umbria. E proprio quest’ultima è praticamente certa di passare in zona rossa anche a livello nazionale.

La provincia di Perugia e sei comuni del Ternano lo sono già in seguito a un’ordinanza regionale firmata dalla governatrice Donatella Tesei.

L’Rt è adesso abbondantemente sopra il valore 1 in tutto il territorio: tanto che la regione è stata inserita tra quelle in ‘rosso scuro‘ dall’Unione europea (insieme a Trento e Bolzano).

Nuovi colori delle Regioni, cosa può cambiare da domenica: chi sarà in zona arancione

Con l’Umbria che dovrebbe diventare rossa e il probabile passaggio della Sicilia in giallo, in arancione rimarrebbe la Provincia autonoma di Bolzano: ma non dovrebbe restare da sola in questa fascia.

A lei infatti dovrebbero unirsi la Toscana, l’Abruzzo e la Liguria.

In Toscana spaventa la diffusione delle varianti: dopo 5 settimane in zona gialla, i numeri sono in crescita (Rt regionale tra 1 e 1,1) e ci si attende il passaggio in arancione, con qualche Comune addirittura in zona rossa.

Discorsi analoghi per l’Abruzzo e la Liguria, con quest’ultima che però è quella maggiormente in bilico: il suo Rt dovrebbe essere pari a 1,01.

Nuovi colori delle Regioni, cosa può cambiare da domenica: quelle in zona gialla

Tutte le altre dovrebbero restare in zona gialla:

  • Friuli Venezia Giulia;
  • Molise;
  • Campania;
  • Sicilia;
  • Piemonte;
  • Lombardia;
  • Calabria;
  • Veneto;
  • Emilia-Romagna;
  • Marche;
  • Sardegna;
  • Basilicata;
  • Lazio;
  • Puglia;
  • Provincia autonoma di Trento.

Nuovi colori delle Regioni, cosa può cambiare da domenica: chi ha chance per la zona bianca

Nessuna Regione è attualmente in zona bianca, ma ce n’è una potrebbe entrarci visti i dati rassicuranti relativi alle ultime due settimane (sotto i 50 casi ogni 100 mila abitanti): si tratta della Valle d’Aosta. Sarebbe la prima a riaprire contemporaneamente, seppur mantenendo il distanziamento, palestre, piscine, bar e ristoranti.