Vaccino, De Luca duro contro Arcuri: rivelazione sulle “Primule”

118

Il governatore Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook, non ha risparmiato critiche al commissario Domenico Arcuri e alle strutture create per la somministrazione dei vaccini anti Covid. “Mi pare di capire che si tolgono alcune stupidaggini previste dal commissario, le Primule assolutamente inutili, peggio dei banchi a rotelle”.

Il presidente della Regione Campania ha dichiarato: “Mi permetto di rivendicare qualche merito nell’aver bloccato l’operazione Primula, 10 milioni di euro buttati a mare che potrebbero essere dati al personale sanitario e infermieristico come incentivo nella battaglia anti Covid”.

Per Vincenzo De Luca “l’unica cosa che a mio avviso avremmo dovuto fare anche con il commissario nazionale è l’unica cosa che non è stata fatta, cioè prendere le misure necessarie per rifornire l’Italia delle tecnologie indispensabili per produrre, magari su licenza di Pfizer, Moderna o AstraZeneca, i vaccini per i nostri concittadini”.

“Con un lavoro di sei o sette mesi avremmo dotato tante nostre aziende delle tecnologie necessarie a produrre i vaccini. Non lo abbiamo fatto, per la verità neanche l’Europa, ma avremmo dovuto fare questa come scelta principale. Così oggi noi siamo in attesa di quello che decidono le case produttrici. Abbiamo avuto meno della metà dei vaccini che erano stati programmati”, ha concluso Vincenzo De Luca su Facebook.