Vaccino, infermiere positivo dopo la seconda dose: il caso

265

Brutte notizie dall’ospedale Civico di Palermo, dove  è scoppiato un nuovo focolaio nel reparto di medicina d’urgenza. Secondo quanto riportato dall’Ansa, infatti, ci sarebbero cinque persone positive: quattro pazienti e un infermiere. Il problema è che quest’ultimo aveva da tempo ricevuto la seconda dose del vaccino.

Covid, infermiere positivo dopo seconda dose vaccino a Palermo

L’infermiere risultato positivo aveva ricevuto la seconda dose del vaccino lo scorso 27 gennaio, quindi circa tre settimane fa. L’ospedale che spiegato come l’Agenzia italiano del farmaco (Aifa) avesse prospettato la possibilità che si potesse incorrere in un’infezione nonostante la vaccinazione.

“È previsto dai protocolli – hanno aggiunto dall’ospedale Civico -: solo che chi è vaccinato non contrae la malattia, chi non lo è invece sì”. Questo perché l’infermiere risulta sì positivo, ma è asintomatico: può infettare altre persone ma non dovrebbe contrarre la malattia in forma grave. Per questo motivo “da giorni diciamo a quanti si sono vaccinati di mantenere sempre le stesse precauzioni e non abbassare la guardia. Certo non riusciremo a stabilire se sia stato l’infermiere a infettare i pazienti o qualche paziente a infettare l’infermiere”.

Covid, infermiere positivo dopo seconda dose vaccino a Palermo: come sta

L’infermiere è positivo al coronavirus, ma è asintomatico e sta bene. Al momento si trova in quarantena in attesa dei risultati dei tamponi. La direzione sanitaria ha già avviato una scrupolosa indagine epidemiologica per capire cosa sia successo. I pazienti positivi sono stati trasportati nell’area grigia e protetta del pronto soccorso, come da protocollo.

Il focolaio sarebbe quindi stato arginato: i tamponi eseguiti sugli altri pazienti e sul personale del reparto sono risultati tutti negativi. “Seguiamo con attenzione l’evoluzione delle cose”, hanno riferito dalla direzione aziendale. Il reparto è stato chiuso e al momento non sono accettati nuovi ricoveri a scopo precauzionale.