91enne rapinata e violentata per vendetta da un 19enne

Ad Asti un 19enne è stato arrestato dopo aver rapinato e violentato una 91enne per vendetta: l’anziana donna aveva, infatti, denunciato il giovane residente in un campo nomadi nei pressi del comune piemontese per un precedente furto. È la ricostruzione fatta dalla questura di Asti, riportata da Tgcom24.

“Lunedì è stato arrestato e condotto al carcere Le Vallette di Torino, dove si trova un reparto di sex offender”, ha comunicato Federico Mastorci, capo della squadra mobile che ha condotto l’arresto.

Si è trattato di un gesto di sfregio, particolarmente violento nei confronti della signora” ha spiegato. Lo scorso 20 maggio, nella zona est di Asti, il 19enne ha fatto irruzione nella casa dell’anziana donna sfondando con una grossa ascia una porta finestra. Entrato nell’abitazione ha aggredito la 91enne strappandole di dosso fede e orecchini.

Dopo aver arraffato qualche banconota l’ha infine trascinata in camera da letto per abusare sessualmente di lei. Fondamentale la lucidità nelle indicazioni fornite agli agenti da parte della donna, per individuare e arrestare l’uomo.